immagine bg interna

Innovazione
Operatore SVIM

Operatore SVIM

Giovedì, 18 Aprile 2019 13:21

“Fare business in Cina” workshop tecnico

Lunedì 6 maggio 2019 dalle h 15.00 c/o Regione Marche Sala Li Madou- Palazzo Li Madou Via Gentile da Fabriano, 2/4 si svolgerà il workshop tecnico “Fare business in Cina” organizzato da Regione Marche in collaborazione con SVIM Srl.

Il workshop è un’occasione di approfondimento sul mercato cinese dedicata alle imprese regionali anche a seguito della recente firma del MoU di adesione del governo italiano alla Belt & Road Initiative, che pone l’Italia in una posizione politica favorevole ed apre nuove opportunità di mercato, è importante cercare di ridurre il gap informativo delle imprese verso la Cina ed offrire strumenti conoscitivi su un mercato ormai imprescindibile.

Il seminario presenterà interventi tecnici di analisi del mercato, delle tendenze e delle opportunità come da programma in allegato, da parte di PAT Cina Regione Marche, Camera di Commercio Italo Cinese e Governo Municipale della città di Foshan: una delle zone più dinamiche della Cina dalla quale partirà il volo Shenzhen-Shanghai-Ancona.

Al termine degli interventi sarà possibile per le imprese prenotare degli incontri individuali con i consulenti presenti, preferibilmente compilando il modulo di registrazione >>.

Le aziende potranno comunque prenotarsi per ricevere, nei giorni successivi compresi tra martedì 7 e giovedì 9 maggio, visite del PAT Cina presso le proprie sedi per incontri approfonditi ed analisi su prodotti e potenzialità di mercato.

Il workshop è gratuito e multisettoriale, aperto a qualsiasi tipo di azienda. Saranno presentate nel corso dell’evento piattaforme già attive di sviluppo del business nei settori dei beni di consumo, con particolare focus su moda ed agroalimentare.  

Registrati all’evento >>

 

Per ulteriori informazioni:

Cristiano Varotti, referente Pat Cina SVIM Srl per Regione Marche cell. 392.7046221 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Manuela Pagliarecci, referente Regione Marche  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si terrà giovedì 28 marzo 2019 alle ore 9.30 presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti di Urbino il convegno dal titolo “Verso la costituzione dell’Alta Scuola di Formazione Gastronomica di Urbino”. L’evento sarà l’occasione per lanciare un nuovo e importante progetto che ha lo scopo di istituire una scuola di formazione che profila risorse umane da inserire all’interno del mondo del lavoro nel settore turistico-alberghiero, declinato in tutte le sue più disparte competenze e mansioni. Un’iniziativa che vede legato a doppio filo il mondo della formazione che verrà finanziata dalla Regione Marche attraverso il Fondo Sociale Europeo e quello dell’imprenditoria dell’ospitalità.

“Con questa iniziativa – ha dichiarato l’AU di Svim Sviluppo Marche Gianluca Carrabs – avviamo un percorso senza precedenti e dai risultati occupazionali garantiti. Svim è da sempre fulcro di attività che mettono a sistema le esigenze delle imprese e le politiche di occupazione e sviluppo. Oggi abbiamo la facoltà di inserire all’interno di un settore, quello del turismo e accoglienza, almeno 500 giovani, con uno strumento, quello della scuola di formazione lavoro, che verrà realizzata proprio ad Urbino, da sempre polo formativo d’eccellenza e meta turistica di primissimo piano. Il progetto sarà aperto alla collaborazione dell’Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’, Slow Food e l’Unione Regionale Cuochi Marche. Ci tengo a sottolineare – rimarca Carrabs – che questo percorso non ha un limite di tempo, infatti, la scuola che stiamo presentando oggi avrà una sede stabile sulla quale si prevedono attività che avranno cadenze annuali e si svolgeranno ogni anno. Grazie a Svim che ha svolto un vero e proprio ruolo di attrazione di investimenti nella città ducale. D’altronde sul fronte occupazionale, il turismo conta quasi 1 milione di posti di lavoro in Italia, ovvero circa il 5% dell’occupazione nazionale ed è un traino per quella giovanile, i giovani infatti, rappresentano il 63% degli addetti del settore”.

“Ho sposato immediatamente il progetto di Svim – ha sottolineato Antonio Cafarelli Presidente del Gruppo “I viaggi di Peter Pan” – in quanto è perfettamente inserito in quelle che sono le dinamiche occupazionali ed i percorsi formativi necessari al nostro business. Il nostro gruppo, oltre a gestire direttamente, mediante il brand Mira Hotels & Resort alcune strutture turistico-alberghiere, in notissime località di vacanza sia della penisola che In Sardegna, progetta ed eroga servizi alle imprese turistiche tra le più note del panorama italiano ed internazionale, per cui siamo costantemente impegnati nel recruitment di molteplici figure professionali, specializzate e connesse al circuito turistico-alberghiero. Considerato che dal nostro call-center, situato proprio nella sede marchigiana di Fano, gestiamo annualmente oltre 36.000 curricula, questo progetto sicuramente incontra la nostra esigenza, ormai vitale, di declinare tutte le varie professionalità di cui necessità il comparto: dagli chef al food & beverage manager, passando per figure apicali come il direttore d’albergo, il receptionist, il room division manager, senza dimenticare gli animatori che organizzano e pianificano le attività di intrattenimento. D’altronde, nella grande maggioranza dei casi, i valori aggiunti che fanno scegliere una destinazione, piuttosto che un’altra sono proprio quelli legati alla ricettività, per cui all’accoglienza ed alla ristorazione, oltre che e ai servizi ed all’intrattenimento dedicati al turista”.

“Urbino ha bisogno di iniziative di questo livello – ha dichiarato Giulio Lonzi responsabile eventi Slow Food Marche – che valorizzano le vocazioni di questa città: la formazione per i giovani, la cultura e il grande patrimonio agronomico che possediamo”.

 

Scheda Convegno

 

Titolo: Verso la costituzione dell’Alta Scuola di Formazione Enogastronomica di Urbino

Data e Luogo: giovedì 28 marzo 2019, ore 09.30 presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti di Ubino in via dei Maceri, 2, 61029 Urbino (PU)

Relatori:

  • Giorgio Londei, presidente Accademia delle Belle Arti
  • Vilberto Stocchi, Rettore Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’

Introduce e modera

  • Gianluca Carrabs, A.U. Società Sviluppo Marche

Interventi programmatici

  • Antonio Cafarelli Presidente del Gruppo “I viaggi di Peter Pan”
  • Ugo Pazzi, presidente Slow Food Marche
  • Luca Santini, presidente Unione Regionale Cuochi delle Marche

Conclusioni

  • Loretta Bravi, assessore alla Formazione Regione Marche
Martedì, 19 Marzo 2019 16:22

Il giorno dopo il #Fridaysforfuture

Dopo lo sciopero globale del 15 marzo, indetto dal movimento studentesco, ispirato da Greta Thunberg, che negli ultimi mesi sta spingendo migliaia di ragazze e ragazzi a scioperare il venerdì e a riunirsi nelle piazze di tantissime città per rivolgersi ai governi, chiedendo a gran voce azioni concrete contro i cambiamenti climatici e reclamando il proprio diritto al futuro, SVIM con due articoli su Il Resto del Carlino ricorda che nel 2018, si è continuato a bruciare sempre più carbone, petrolio e gas, raggiungendo così i livelli più alti mai registrati: +1,6% nel 2017, + 2,7% nel 2018.

Nell’Unione Europea dell’energia è necessario che tutti compiano progressi,  e soprattutto che le autorità pubbliche locali diventino protagoniste nella riduzione energetica e la lotta ai cambiamenti climatici a livello locale, ritenendola parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile.

Svim ribadisce altresi l’importanza dell’iniziativa decennale del Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia dell’UE che riunisce oltre 7000 enti locali di governi locali in 57 Paesi, di 90 nella Regione Marche, impegnati su base volontaria, a raggiungere e superare gli obiettivi comunitari su clima ed energia, e del progetto Europeo EMPOWERING (www.empowering-project.eu) menzionato come buona pratica lo scorso 7 Febbraio 2019 dal Comitato delle Regioni a Brussels.

L’impegno di Sviluppo Marche srl, in questa direzione, a fianco della Regione Marche, come coordinatore territoriale del Patto dei Sindaci, iniziato nel 2010, è stato già rinnovato nel 2017.

Nell'ambito del progetto Interreg Med  4helix+  Svim Sviluppo Marche organizza per i prossimi 28 e 29 marzo presso i locali della Mole Vanvitelliana e dell’Autorità Portuale di Ancona il 7° bootcamp di progetto.

Il progetto 4helix+ è finanziato dal Programma MED di cui Svim è capofila, insieme ad altri 9 partner europei, inerente la crescita “BLU” che prevede la contaminazione tra “Imprese culturali creative” e le piccole medie imprese nel settore dell’economia BLU di Italia, Grecia, Croazia, Spagna, Portogallo, Albania e Francia.

Il Bootcamp è un’iniziativa di promozione dell’innovazione creativa tra IMPRESE DELL’ECONOMIA BLU e IMPRESE CULTURALI E CREATIVE. I lavori si articolano in 2 giornate dedicate ad incrementare il livello di innovazione delle imprese dell’Economia Blu attraverso la conoscenza e promozione delle aziende, il trasferimento di concetti, strumenti e processi innovativi (attraverso workshops tematici e metodologici: open innovation, creativity at work, lego serious play, model business canvas) ed alla contaminazione tra i due mondi, blu&creativo.

I lavori del boot camp saranno focalizzati sulle tematiche: Pesca e Acquacultura, Cantieristica e industria Off-shore, Turismo costiero.

Saranno presenti Micro imprese, PMI e start-up del settore della crescita ed economia blu, agenti innovativi, centri di ricerca, imprese culturali e creative fornitori di servizi creativi (Knowledge providers) sia locali sia provenienti dai paesi partner nelle 8 aree pilota. Obiettivo del progetto: far incontrare i fornitori dei servizi culturali creativi di tutti i Paesi con le aziende locali dei settori della Blue Economy per poter presenta domanda per il voucher

In occasione del Bootcamp saranno infatti organizzate sessioni B2B per definire idee progettuali e partnership finalizzate alla presentazione di progetti finanziabili con n. 6 voucher da € 10.000 erogati a fondo perduto

(scadenza candidature 30 aprile 2019) nel territorio delle Marche.

La partecipazione al Bootcamp è gratuita previa iscrizione online o presso la sede dell’evento  ISCRIVITI ALL’EVENTO >>

scarica l'agenda >>

Mercoledì, 06 Marzo 2019 13:33

4helix+ - Ancona - BLUE BOOTCAMP

Siamo pronti per annunciare il Boot Camp di Ancona che si terrà i prossimi 28 e 29 marzo presso la Mole Vanvitelliana e l'Autorità Portuale di Ancona!

Il progetto, di cui Svim è lead partner, in collaborazione con Regione Marche e Università Politecnica delle Marche, coinvolge alcuni Paesi dell’area Med quali Albania, Croazia, Francia, Grecia, Spagna, Portogallo.

  • TEMATICHE DEL PROGETTO: Crescita e innovazione del settore “BLU” attraverso la contaminazione delle Imprese culturali e creative
  • A CHI SI RIVOLGE: Piccole medie imprese e start-up operanti nei settori dell’Economia Blu + fornitori di servizi culturali e creativi
  • OPPORTUNITA’ DI FINANZIAMENTO: assegnazione contributi a fondo perduto alle imprese per progetti di innovazione culturale & creativa (n.6 voucher da € 10.000 per territorio)
  • COSA ACCADE IN UN “BOOTCAMP”: si scambiano esperienze e competenze attraverso workshop e mentoring
  • OBIETTIVO DELL’EVENTO: far incontrare i fornitori dei servizi culturali creativi di tutti i Paesi con le aziende locali dei settori della Blue Economy per poter presentare domanda per il voucher.

Ti ricordiamo che:

 

ISCRIVITI SUBITO >>  https://4helix.unicam.it/SME_registration.php

Tra pochi giorni sarà possibile consultare l’Agenda del Bootcamp di Ancona e iscriversi all'evento. Se vuoi maggiori informazioni vai sul sito di progetto o contattaci a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Stay tuned!

4helix+ Project team

Mercoledì, 27 Febbraio 2019 11:57

EMPOWERING & LIFE SEC ADAPT presentati a Brussels

Coordinati da Sviluppo Marche srl, i due progetti sono stati selezionati come buona pratica di “Multilevel Governance per la realizzazione di SECAP a livello regionale” e presentati a Brussels il 20 febbraio, in occasione del Covenant of Mayors Investment Forum - Energy Efficiency Market Place (https://eu.eventscloud.com/ehome/200185311/200445992/?&t=a7d359e623bbb8defd0c1be3261e3ba3).

Insieme ai due progetti, più di 30 progetti di successo a livello Europeo, sono stati presentati in sei filoni tematici paralleli di workshop interattivi dedicati:

- Pianificazione energetica sostenibile

- Finanziamento del trasporto urbano sostenibile

- Finanziamento dell'efficienza energetica nel settore pubblico

- Schemi di ristrutturazione domestica in città e regioni

- Finanziamento dell'adattamento climatico

- Schemi di finanziamento innovativi che facilitano il mercato per l’adattamento climatico e il finanziamento dell'energia sostenibile

I due progetti, attraverso attività di capacity building, rivolta ai rappresentanti comunali e regionali, hanno supportato l’adesione al Patto dei Sindaci di 16 nuovi comuni, di cui 11 membri del JOINT Secap Vallesina, e all’aggiornamento dei SEAP di 16 comuni già aderenti (inclusa la parte di adattamento climatica).

L’evento co-organizzato dalla Commissione Europea ed EASME, in collaborazione con il Patto dei Sindaci, ha coinvolto più di 550 partecipanti in Europa, contribuendo al dibattito verso la transizione energetica e finanziamenti sull’adattamento climatico.

Per maggiori informazioni:

https://www.empowering-project.eu/en/news/;

http://www.lifesecadapt.eu/it/

Giovedì, 14 Febbraio 2019 13:09

4helix+: SCARICA I CONTRIBUTI DEL II INFODAY

Lo scorso 13 Febbraio presso  c/o Università Politecnica delle Marche, Polo Monte Dago, si è svolto il secondo infoday sul progetto 4Helix+ che ha visto la compartecipazione organizzativa dei dipartimenti di  Scienze della Vita e dell’Ambiente e di Ingegneria Civile, Edile e dell'Architettura.

Il progetto 4helix+ è finanziato dal Programma MED di cui Svim è capofila, insieme ad altri 9 partner europei, inerente la crescita “BLU” che prevede la contaminazione tra “Imprese culturali creative” e le piccole medie imprese nel settore dell’economia BLU di Italia, Grecia, Croazia, Spagna, Portogallo, Albania e Francia.

In particolare le iniziative promosse dal progetto si rivolgono ad imprese/startup del settore BLU e a fornitori di servizi appartenenti alle Imprese culturali creative che hanno la possibilità di essere destinatari di Voucher da 10.000 € a fondo perduto spendibili per realizzare progetti di innovazione creativa e crescita intersettoriale.

In platea presenti più di 30 partecipanti provenienti dal mondo delle imprese "Blu", esperti, nuovi agenti per l'innovazione come coworking space e incubatori e fornitori appartenenti al settore delle imprese culturali e creative.

L'incontro è stata la seconda occasione formativa e informativa del progetto 4helix+, o a livello locale, per confrontarsi sui temi delle opportunità progettuali in ambito dei settori Blu delineate dai diversi esperti dell'Università Politecnica delle Marche in particolare provenienti sia dal Dipartimento di Scienze della Vita e dell'Ambiente e di Ingegneria Civile, Edile e Architettura. Sono stati analizzati dati di mercato e trend di sviluppo riguardanti il settore della Pesca, dell'Acquacultura, del Turismo costiero sostenibile, della Blue Energy, della Cantieristica e presentato il cluster nazionale BIG "Blue Italian Growth".

Contestualmente è stato lanciato e analizzato il bando aperto alle imprese regionali della "Blue Economy" per concorrere ai n.6 voucher da 10.000 € ciascuno.

Rendiamo disponibili nello spazio dedicato al download dei documenti i materiali proiettati durante l’incontro.

 

Mercoledì, 13 Febbraio 2019 10:43

4helix+: CALL APERTA!

CONSULTA LA CALL PER RICHIEDERE I VOUCHER, HAI TEMPO FINO AL 30 APRILE 2019

 

Se sei una MPMI / Start-up marchigiana che opera nell’ambito dell’economia BLU, partecipando al bando potrai usufruire/acquistare servizi innovativi per innovare
il tuo modo di fare business puntando sulla collaborazione tran-settoriale e sull’utilizzo della creatività! Sperimenta lo schema di Voucher all’Innovazione - prevede contributi di €10.000,00 a fondo perduto (al 100%)!

Consulta la CALL per richiedere il VOUCHER . Vai al link >>   Hai tempo fino al 30 Aprile 2019  

 
Se sei un Fornitore di Servizi Creativi (Fab Lab, Innohub, o nuovo Agente dell’Innovazione), partecipando al bando potrai essere selezionato da imprese operanti
nel settore dell’economia del mare che intendono innovare il loro modo di farebusiness puntando sull’interazione e collaborazione con gli attoridell’industria culturale e creativa a livello transnazionale. vai al link per iscriverti
alla Gallery>>
  Hai tempo fino al 30 Marzo 2019

 

Siamo anche su:

 FACEBOOK (https://www.facebook.com/4helixplus/

Twitter https://https//twitter.com/4helixplus

LinkedIn http://https//www.linkedin.com/in/4helixplus/

 

“Abbiamo fatto un buon lavoro, un’azione di vera sinergia istituzionale, mettendo in contatto e diminuendo le distanze tra le Marche e l’Unione Europea”, queste le parole di Gianluca Carrabs A.U. di Svim in chiusura della due giorni a Bruxelles organizzata da Regione, ANCI Marche e Svim. “Non nascondo che mi ha emozionato la citazione del Presidente Lambertz (Presidente Comitato Europeo delle Regioni) relativa al nostro progetto europeo Empowering
(Horizon 2020) e che, in sintesi lo identifica come un best practice, un vero esempio per tutta l’Europa per come è riuscito ad attuare il Patto dei Sindaci, trasferendo tanto know how all’interno della pubblica amministrazione dei paesi
europei.” 6 paesi coinvolti (Italia, Croazia, Spagna Ungheria Romania, Grecia), 78 comuni, 2 partner tecnici. Oltre 300 tra funzionari pubblici di livello locale e regionale formati, con capacità e competenze accresciute, 78 piani d’azione per l’energia sostenibile, l’aumento del 45% delle adesioni dei comuni marchigiani al Patto dei Sindaci, 6 strategie energetiche regionali di decarbonizzazione e 6 modelli di strumenti innovati di finanziamento, 1 piano d’azione per le
energie sostenibili congiunto (11 comuni coinvolti ).  “L’invito ai 36 Sindaci marchigiani presenti in sala – ha continuato Carrabs – è quello di utilizzare la Svim per i sui progettisti e le sue professionalità. Gli incontri di queste ore hanno fatto emergere una linea programmatica che si conosce, ma se la si vuole rendere concreta, necessita di particolari competenze. I fondi 2021-2027 possono essere una grande opportunità per i territori che sapranno progettare e intercettare queste risorse. La Svim esiste per questo scopo e, insieme ai Comuni, può fare la differenza nello sviluppo dei territori con progetti concreti”.

 

 

Le foto dell’evento sono disponibili a questo link: https://www.flickr.com/photos/cor-photos/32077192147/in/album-72157689468120303/

Pagina 1 di 10

Cerca Progetti