immagine bg interna

Innovazione
Operatore SVIM

Operatore SVIM


Notice: Undefined property: Joomla\CMS\Object\CMSObject::$description in /home/vezitgac/svim/templates/rt_osmosis/html/com_k2/templates/progetti/user.php on line 59

10.000 euro di voucher ciascuno per 6 progetti marchigiani nel settore Pesca e Acquacoltura, Cantieristica e industria Off-shore e Turismo costiero

 

Carrabs: “Svim al centro delle politiche di innovazione e sviluppo sostenibile del mare”

Ancona 16 luglio 2019 - Si è tenuto lunedì sera (15 luglio 2019 ndr) presso il Fortino Napoleonico di Portonovo la cerimonia di consegna dei voucher del progetto 4helix+ coordinato da Svim Società Sviluppo Marche alle 6 imprese marchigiane vincitrici.

4helix+ è un progetto finanziato dal Programma MED per la crescita e l’innovazione del settore BLU attraverso la contaminazione delle imprese culturali e creative, che ha messo in palio un plafond di € 480.000,00 per voucher all’innovazione creativa rivolto a Micro Piccole e Medie Imprese e Start - up, delle regioni partner di progetto, appartenenti ai diversi settori della Blue Economy: biotecnologie, turismo costiero, pesca, acquacoltura, cantieristica, trasporti marittimi, energie rinnovabili, risorse minerali, strutture off-shore.

Erano presenti all’evento: l’Assessora regionale alle Attività Produttive Manuela Bora e l’Amministratore Unico di Svim Sviluppo Marche Gianluca Carrabs.

“Promuovere i processi di innovazione nei settori tradizionali ed emergenti della cosiddetta Blue Growth attraverso la contaminazione con il settore delle imprese culturali e creative – ha dichiarato l’Assessora regionale alle Attività Produttive Manuela Bora - è la sfida alla base del progetto MED 4helix+ e oggi abbiamo avuto il piacere di assegnare i 6 voucher messi in palio dal progetto alle 6 proposte progettuali che sono riuscite a coniugare al meglio le esigenze delle imprese blu marchigiane con soluzioni innovative disegnate su misura da imprese culturali e creative”. 

“Un risultato vincente che ha radici profonde – ha sottolineato Gianluca Carrabs AU di Svim – frutto di partnership create e consolidate attraverso un costante lavoro in team, che ha coinvolto 8 aree pilota nel bacino del Mediterraneo, promosso attraverso infodays, bootcamps e un evento di brokeraggio transnazionale tenutosi a Zara ad aprile. Da un lato le aziende marchigiane blu e, dall’altro lato, agenti innovativi, centri di ricerca, imprese culturali e creative fornitori di servizi, i knowledge providers, disposti a studiare soluzioni ad hoc per rispondere in maniera puntuale alle istanze degli operatori economici, contaminandoli con idee e proposte di prodotti, servizi e modelli innovativi. I numeri danno meglio delle parole un quadro della portata complessiva dell’iniziativa: 48 voucher assegnati in 8 aree pilota del bacino del mediterraneo, del valore di € 10.000,00 ciascuno, una platea di 194 knowledge providers provenienti dai vari Stati, attivamente coinvolti nella definizione di partnership vincenti per la presentazione di progetti culturali e creativi a beneficio delle 120 imprese blu registrate nella Piattaforma 4helix+, sviluppata ad hoc dal partner UNICAM, 85 progetti presentati di cui 15 nelle Marche tra i quali spiccano 21 progetti con forte transnazionalità grazie a partnership miste tra imprese e knowledge providers provenienti da diverse aree pilota. I 6 progetti selezionati nelle Marche hanno interpretato in maniera ottimale, rispetto alla totalità dei 15 progetti complessivamente presentati, la proposta di nuovi approcci all'innovazione nel settore dell'economia del mare nei settori della Pesca e Acquacoltura, Cantieristica e industria Off-shore e Turismo costiero”.

I 6 progetti marchigiani che hanno ricevuto i voucher  >> vedi la Galleria delle immagini

  1. Il Progetto BP / Bio-Packaging: utilizzo di materiali eco-sostenibili per il confezionamento dei prodotti ittici presentato dalla Ditta Ittica CO.PE.RI Srl e dal KP Blue Marine Service prevede una serie di attività legate alla valorizzazione dei prodotti ittici commercializzati dall'azienda, Ittica CO.PE.RI Srl, attraverso l'utilizzo di innovativi imballaggi biodegradabili e compostabili in sostituzione del comune packaging in plastica attualmente utilizzato nel settore.
  2. Il Progetto SEALAND Dalla terra al mare: innovare attraverso il patrimonio turistico coinvolge l'Agriturismo Rustico del Conero, il KP Nascente Creative Lab insieme alla Cooperativa di Pesca di Portonovo e l’Associazione Slow Food Ancona & Conero nella promozione del patrimonio turistico, come veicolo per preservare le tradizioni del territorio, la cultura del cibo e la storia, con una nuova prospettiva narrativa.
  3. Il Progetto eBT /e-Bike Telling presentato dalla Ditta Ebiketruck srl e dal KP Sineglossa consiste nello sviluppo di un nuovo servizio turistico - tour esperienziale in bicicletta elettrica- basato su approccio innovativo Art & Business, attraverso la creazione di storie e di un training di role playing alle guide turistiche, con l’obiettivo di aumentare il coinvolgimento del cliente.
  4. Il Progetto M.F.M.&M. (MARITIME FLEET MONITORING AND MANAGEMENT) presentato dalla Ditta ILMA SRL e dal KP Differens srl permette un nuovo sistema di monitoraggio volto al risparmio energetico e dei costi aziendali nonché alla promozione dei servizi a livello internazionale.
  5. Il Progetto Beachtime, proposto dalla Società Cooperative Palm Riviera e dal KP Altagamma srl, grazie alla semplicità e immediatezza del suo utilizzo, permette la diffusione di servizi informativi da parte di operatori pubblici e privati, nonché la gestione dei servizi di prenotazione, integrata da un sistema social rivolto alla comunità degli stabilimenti e utenti della Riviera del Tronto.
  6. Il Progetto Gente di Mare proposto dalla Lega Navale Italiana Sezione di San Benedetto del Tronto e dal KP albanese Maniacard, grazie alla messa punto di un’innovativa strategia di comunicazione permetterà la promozione degli sport acquatici in maniera accessibile per tutti nonché il turismo blu durante tutto l’anno.

Si informano gli interessati che l'aggiornamento semestrale per la vigente Short List di soggetti esterni a supporto della Società per attività finanziate con risorse europee, nazionali e regionali è previsto entro il prossimo 02 settembre 2019.

A tal fine saranno accolte le istanze che perverranno entro il  31 luglio 2019.

Short list vigente, avviso, istanza di candidatura disponibili al link

http://www.svim.eu/bandi-e-avvisi/opportunita-di-lavoro/378-avviso-pubblico-per-la-formazione-di-una-short-list-di-soggetti-esterni-a-supporto-della-svim-per-attivita-finanziate-con-risorse-europee-nazionali-e-regionali

Si informano gli interessati che l'aggiornamento semestrale per la vigente Short List di soggetti esterni a supporto della Società per attività finanziate con risorse europee, nazionali e regionali è previsto entro il prossimo 02 settembre 2019.

A tal fine saranno accolte le istanze che perverranno entro il  31 luglio 2019.

Short list vigente, avviso, istanza di candidatura disponibili al link

http://www.svim.eu/bandi-e-avvisi/opportunita-di-lavoro/378-avviso-pubblico-per-la-formazione-di-una-short-list-di-soggetti-esterni-a-supporto-della-svim-per-attivita-finanziate-con-risorse-europee-nazionali-e-regionali

Sala gremita il 19 giugno alla Settimana Europea dell’Energia, il più grande evento nella capitale belga in questo settore, per la presentazione dei progetti EMPOWERING (www.empowering-project.eu) finanziato dal programma Horizon2020 e LIFE SEC ADAPT, coordinati da Sviluppo Marche srl.

Giusto il tempo di chiudere la conferenza di lunedì 18 giugno “Cambiamenti Climatici. Strategie di contrasto e adattamento nelle Marche e nell’Istria” ad Ancona, e Sviluppo Marche riparte per Brussels, per aprirne un’altra. Protagonista ancora una volta “l’esempio Marchigiano” di attuazione del Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia.

Grazie al percorso triennale di assistenza tecnica di Sviluppo Marche srl, con i progetti EMPOWERING & LIFE SEC ADAPT, si è garantito che 32 Comuni Marchigiani potessero rinnovare il proprio PAES-Piano d’Azione per l’energia sostenibile e/o definissero nuovi PAESC-Piani d’Azione per l’energia sostenibile ed il clima, con azioni concrete per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, incentivando il consumo di energia da fonti rinnovabili e l’efficientamento energetico.

Non abbiamo scelta. Nell’Unione dell’energia, è necessario che ciascuno di noi compia dei progressi nella transizione energetica” -dichiara l’Assessora Manuela Bora. Perdi più aggiunge “La trasformazione, deve iniziare localmente.”

 

“Proprio, il movimento studentesco, ispirato a Greta Thunberg, grazie allo sciopero globale del 15 marzo - ha sottolineato Gianluca Carrabs Amministratore Unico di SvILUPPO Marche srl -, ha spinto migliaia di giovani a scioperare il venerdì, chiedendo ai propri governi azioni concrete contro il cambiamento climatico e rivendicando il diritto al futuro, insieme alla recente "onda verde" delle elezioni europee è stato un chiaro messaggio che i cittadini abbiano ambizioni elevate. Trasformare il Sistema energetico non riguarda quindi solo l’ambiente ma tutti i cittadini, che dovranno adottare percorsi sostenibili, migliorando così gli strumenti di politica partecipativa e di governance, in grado di affrontare le sfide energetiche al 2030, trasformandoli in strumenti efficaci per una visione partecipativa al 2050”.

Potrà l’efficienza energetica essere quindi il nuovo collante dell’Europa Unita? Perché no!

Ma è necessario che anche e soprattutto le autorità pubbliche locali diventino protagoniste nella definizione di piani e strategie multi-target e multi-settoriali, considerando la riduzione energetica e la lotta ai cambiamenti climatici a livello locale, parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile.

Questo processo tecnico-politico però richiede competenze multidisciplinari degli enti locali e regionali, nella definizione di strategie e piani energetici integrati, che EMPOWERING dal 2016 ha contributo a rafforzare in più di 300 rappresentanti, in 6 Regioni Europee (Croazia, Grecia, Italia, Romania Spagna e Ungheria).

Rafforzare le capacità dei decisori politici e funzionari comunali nella definizione di soluzioni innovative nella gestione della transizione energetica e l'applicazione di politiche comunitarie a livello locale, cosi come a coinvolgere gli stakeholder e la cittadinanza nella definizione e implementazione di soluzioni, rimane una strategica priorità.

Venerdì, 07 Giugno 2019 13:19

Esito valutazione voucher Progetto 4helix+

Sono pubblicati i risultati dei vincitori del voucher all’innovazione nell’ambito del Progetto 4helix+.

La graduatoria provvisoria potrà essere visionata al seguente link >> https://4helix.unicam.it/voucher_result.php


Ricordiamo che il progetto 4helix+, di cui Svim è capofila, in collaborazione con Regione Marche e Università di Camerino, è finanziato dal Programma MED e coinvolge i Paesi dell’area Med Albania, Croazia, Francia, Grecia, Spagna, Portogallo.

TEMATICHE DEL PROGETTO: Crescita e innovazione del settore “BLU” attraverso la contaminazione delle Imprese culturali e creative
A CHI SI RIVOLGE: Piccole medie imprese e start-up operanti nei settori dell’Economia Blu + fornitori di servizi culturali e creativi
OPPORTUNITA’ DI FINANZIAMENTO: assegnazione contributi a fondo perduto alle imprese per progetti di innovazione culturale & creativa (n.6 voucher da € 10.000 per territorio)

Quali strumenti utilizzare per vincere la sfida del cambiamento climatico a livello globale, partendo dal proprio Comune? Come finanziare le azioni del PAESC (Piano d’Azione per l’Energia e il Clima)?   

Il workshop organizzato da Sviluppo Marche, con il progetto EMPOWERING, mira a rispondere proprio a queste domande.

Consulta l’agenda dei lavori, del 24 maggio alle 9:00, presso la Regione Marche, Sala Parlamentino Palazzo Li Madou.

Con il Patto dei Sindaci per il Clima & l'Energia dell'UE, si sperimenta concretamente anche nella Regione Marche, il ruolo dei Comuni previsto dall'Unione Europea nei processi di decarbonizzazione e di lotta ai cambiamenti climatici.

Giovedì, 18 Aprile 2019 13:21

“Fare business in Cina” workshop tecnico

Lunedì 6 maggio 2019 dalle h 15.00 c/o Regione Marche Sala Li Madou- Palazzo Li Madou Via Gentile da Fabriano, 2/4 si svolgerà il workshop tecnico “Fare business in Cina” organizzato da Regione Marche in collaborazione con SVIM Srl.

Il workshop è un’occasione di approfondimento sul mercato cinese dedicata alle imprese regionali anche a seguito della recente firma del MoU di adesione del governo italiano alla Belt & Road Initiative, che pone l’Italia in una posizione politica favorevole ed apre nuove opportunità di mercato, è importante cercare di ridurre il gap informativo delle imprese verso la Cina ed offrire strumenti conoscitivi su un mercato ormai imprescindibile.

Il seminario presenterà interventi tecnici di analisi del mercato, delle tendenze e delle opportunità come da programma in allegato, da parte di PAT Cina Regione Marche, Camera di Commercio Italo Cinese e Governo Municipale della città di Foshan: una delle zone più dinamiche della Cina dalla quale partirà il volo Shenzhen-Shanghai-Ancona.

Al termine degli interventi sarà possibile per le imprese prenotare degli incontri individuali con i consulenti presenti, preferibilmente compilando il modulo di registrazione >>.

Le aziende potranno comunque prenotarsi per ricevere, nei giorni successivi compresi tra martedì 7 e giovedì 9 maggio, visite del PAT Cina presso le proprie sedi per incontri approfonditi ed analisi su prodotti e potenzialità di mercato.

Il workshop è gratuito e multisettoriale, aperto a qualsiasi tipo di azienda. Saranno presentate nel corso dell’evento piattaforme già attive di sviluppo del business nei settori dei beni di consumo, con particolare focus su moda ed agroalimentare.  

Registrati all’evento >>

 

Per ulteriori informazioni:

Cristiano Varotti, referente Pat Cina SVIM Srl per Regione Marche cell. 392.7046221 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Manuela Pagliarecci, referente Regione Marche  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si terrà giovedì 28 marzo 2019 alle ore 9.30 presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti di Urbino il convegno dal titolo “Verso la costituzione dell’Alta Scuola di Formazione Gastronomica di Urbino”. L’evento sarà l’occasione per lanciare un nuovo e importante progetto che ha lo scopo di istituire una scuola di formazione che profila risorse umane da inserire all’interno del mondo del lavoro nel settore turistico-alberghiero, declinato in tutte le sue più disparte competenze e mansioni. Un’iniziativa che vede legato a doppio filo il mondo della formazione che verrà finanziata dalla Regione Marche attraverso il Fondo Sociale Europeo e quello dell’imprenditoria dell’ospitalità.

“Con questa iniziativa – ha dichiarato l’AU di Svim Sviluppo Marche Gianluca Carrabs – avviamo un percorso senza precedenti e dai risultati occupazionali garantiti. Svim è da sempre fulcro di attività che mettono a sistema le esigenze delle imprese e le politiche di occupazione e sviluppo. Oggi abbiamo la facoltà di inserire all’interno di un settore, quello del turismo e accoglienza, almeno 500 giovani, con uno strumento, quello della scuola di formazione lavoro, che verrà realizzata proprio ad Urbino, da sempre polo formativo d’eccellenza e meta turistica di primissimo piano. Il progetto sarà aperto alla collaborazione dell’Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’, Slow Food e l’Unione Regionale Cuochi Marche. Ci tengo a sottolineare – rimarca Carrabs – che questo percorso non ha un limite di tempo, infatti, la scuola che stiamo presentando oggi avrà una sede stabile sulla quale si prevedono attività che avranno cadenze annuali e si svolgeranno ogni anno. Grazie a Svim che ha svolto un vero e proprio ruolo di attrazione di investimenti nella città ducale. D’altronde sul fronte occupazionale, il turismo conta quasi 1 milione di posti di lavoro in Italia, ovvero circa il 5% dell’occupazione nazionale ed è un traino per quella giovanile, i giovani infatti, rappresentano il 63% degli addetti del settore”.

“Ho sposato immediatamente il progetto di Svim – ha sottolineato Antonio Cafarelli Presidente del Gruppo “I viaggi di Peter Pan” – in quanto è perfettamente inserito in quelle che sono le dinamiche occupazionali ed i percorsi formativi necessari al nostro business. Il nostro gruppo, oltre a gestire direttamente, mediante il brand Mira Hotels & Resort alcune strutture turistico-alberghiere, in notissime località di vacanza sia della penisola che In Sardegna, progetta ed eroga servizi alle imprese turistiche tra le più note del panorama italiano ed internazionale, per cui siamo costantemente impegnati nel recruitment di molteplici figure professionali, specializzate e connesse al circuito turistico-alberghiero. Considerato che dal nostro call-center, situato proprio nella sede marchigiana di Fano, gestiamo annualmente oltre 36.000 curricula, questo progetto sicuramente incontra la nostra esigenza, ormai vitale, di declinare tutte le varie professionalità di cui necessità il comparto: dagli chef al food & beverage manager, passando per figure apicali come il direttore d’albergo, il receptionist, il room division manager, senza dimenticare gli animatori che organizzano e pianificano le attività di intrattenimento. D’altronde, nella grande maggioranza dei casi, i valori aggiunti che fanno scegliere una destinazione, piuttosto che un’altra sono proprio quelli legati alla ricettività, per cui all’accoglienza ed alla ristorazione, oltre che e ai servizi ed all’intrattenimento dedicati al turista”.

“Urbino ha bisogno di iniziative di questo livello – ha dichiarato Giulio Lonzi responsabile eventi Slow Food Marche – che valorizzano le vocazioni di questa città: la formazione per i giovani, la cultura e il grande patrimonio agronomico che possediamo”.

 

Scheda Convegno

 

Titolo: Verso la costituzione dell’Alta Scuola di Formazione Enogastronomica di Urbino

Data e Luogo: giovedì 28 marzo 2019, ore 09.30 presso l’Aula Magna dell’Accademia delle Belle Arti di Ubino in via dei Maceri, 2, 61029 Urbino (PU)

Relatori:

  • Giorgio Londei, presidente Accademia delle Belle Arti
  • Vilberto Stocchi, Rettore Università degli Studi di Urbino ‘Carlo Bo’

Introduce e modera

  • Gianluca Carrabs, A.U. Società Sviluppo Marche

Interventi programmatici

  • Antonio Cafarelli Presidente del Gruppo “I viaggi di Peter Pan”
  • Ugo Pazzi, presidente Slow Food Marche
  • Luca Santini, presidente Unione Regionale Cuochi delle Marche

Conclusioni

  • Loretta Bravi, assessore alla Formazione Regione Marche
Martedì, 19 Marzo 2019 16:22

Il giorno dopo il #Fridaysforfuture

Dopo lo sciopero globale del 15 marzo, indetto dal movimento studentesco, ispirato da Greta Thunberg, che negli ultimi mesi sta spingendo migliaia di ragazze e ragazzi a scioperare il venerdì e a riunirsi nelle piazze di tantissime città per rivolgersi ai governi, chiedendo a gran voce azioni concrete contro i cambiamenti climatici e reclamando il proprio diritto al futuro, SVIM con due articoli su Il Resto del Carlino ricorda che nel 2018, si è continuato a bruciare sempre più carbone, petrolio e gas, raggiungendo così i livelli più alti mai registrati: +1,6% nel 2017, + 2,7% nel 2018.

Nell’Unione Europea dell’energia è necessario che tutti compiano progressi,  e soprattutto che le autorità pubbliche locali diventino protagoniste nella riduzione energetica e la lotta ai cambiamenti climatici a livello locale, ritenendola parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile.

Svim ribadisce altresi l’importanza dell’iniziativa decennale del Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia dell’UE che riunisce oltre 7000 enti locali di governi locali in 57 Paesi, di 90 nella Regione Marche, impegnati su base volontaria, a raggiungere e superare gli obiettivi comunitari su clima ed energia, e del progetto Europeo EMPOWERING (www.empowering-project.eu) menzionato come buona pratica lo scorso 7 Febbraio 2019 dal Comitato delle Regioni a Brussels.

L’impegno di Sviluppo Marche srl, in questa direzione, a fianco della Regione Marche, come coordinatore territoriale del Patto dei Sindaci, iniziato nel 2010, è stato già rinnovato nel 2017.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/vezitgac/svim/templates/rt_osmosis/html/com_k2/templates/progetti/user.php on line 260
Pagina 1 di 10

Cerca Progetti