immagine bg interna

Risultati della ricerca per: Capacità di innovazione

Svim protagonista in Europa, vince il progetto 4HELIX+ Interrerreg Mediteranean. 2 milioni di euro, di cui circa 500 mila destinati allo schema di voucher, per sostenere la capacità di innovazione e la cultura creativa delle PMI mediterranee legate al settore marino e marittimo.

Presentazione del progetto 4HELIX+ che vede Svim nel ruolo di coordinatore di un partenariato composto da nove partner, rappresentativi delle otto regioni situate nei sette paesi che si affacciano sul Mediterraneo (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Grecia, Croazia e Albania), tra cui figurano istituti universitari, Camere di commercio, Agenzie di sviluppo, incubatori di impresa.  Oggi i partner riuniti a Roma hanno evidenziato  i primi risultati delle analisi dei contesti territoriali coinvolti, con particolare riferimento ai cluster legati all'economia del mare, nonché le opportunità che questo progetto di cooperazione territoriale offre alle PMI che vogliono rivoluzionare i propri processi, prodotti o servizi e migliorare le proprie strategie competitive, attraverso la logica della condivisione delle conoscenze e dell'innovazione, ricorrendo allo strumento di innovation voucher. Un ruolo chiave in questo percorso assumeranno le industrie culturali e creative che, attraverso la propria esperienza, nel ruolo di fornitori di servizi, potranno innescare la creatività e l'innovazione nei settori tradizionali. . “L’evento di lancio – dichiara l’amministratore unico Gianluca Carrabs - e' stata  l’occasione per una presentazione approfondita delle attività progettuali, oltre che per una riflessione più ampia sulle prospettive di sviluppo dei settori tradizionali ed emergenti, direttamente collegati alla Blue Economy nell'area mediterranea”.  Un ruolo chiave in questo percorso assumeranno le industrie culturali e creative che, attraverso la propria esperienza, nel ruolo di fornitori di servizi, potranno innescare la creatività e l'innovazione nei settori tradizionali. Il progetto, che si concluderà a luglio 2020, è dotato di un budget di oltre 2 milioni di euro, di cui circa 500 mila destinati allo schema di voucher, per sostenere la capacità di innovazione e la cultura creativa delle PMI mediterranee legate al settore marino e marittimo, considerato un importante strumento per lo sviluppo economico e la crescita occupazionale dei territori.

Pubblicato in Notizie

SVIM si aggiudica un nuovo progetto europeo, finanziato nell’ambito del Programma Interreg MED, incentrato sull’economia blu, quale occasione di sviluppo delle imprese e della crescita occupazionale nelle  regioni interessate dal progetto, situate nei 7 partner che si affacciano sul Mediterraneo (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Grecia, Croazia e  Albania).

I partner, tra cui figurano istituti universitari, camere di commercio, agenzie di sviluppo, incubatori d'impresa, si incontreranno per la prima volta a Roma, il 16-17 aprile p.v., presso la Regione Marche, dove illustreranno i primi risultati delle analisi dei contesti territoriali coinvolti, con particolare riferimento ai cluster legati all'economia del mare, nonché le opportunità che questo progetto di cooperazione territoriale offre alle PMI che vogliono rivoluzionare i propri processi, prodotti o servizi e migliorare le proprie strategie competitive, attraverso la logica della condivisione delle conoscenze e dell'innovazione, ricorrendo allo strumento di innovation voucher.

Un ruolo chiave in questo percorso assumeranno le industrie culturali e creative, che attraverso il proprio expertise, nel ruolo di knowledge provider- fornitori di servizi, potranno innescare la creatività e l'innovazione nei settori tradizionali.

Il progetto, che si concluderà a luglio 2020, è dotato di un budget di oltre 2 milioni di euro, di cui circa 500.000,00 saranno destinati allo schema di voucher, volto a sostenere la capacità di innovazione e la cultura creativa delle PMI mediterranee legate al settore marino e marittimo, considerato un importante driver per lo sviluppo economico e la crescita occupazionale dei territori.

 

Pubblicato in Notizie

Tokyo è stata scelta per la seconda volta, dopo l'edizione del 1964, come sede dei Giochi Olimpici e Paralimpici estivi del 2020.

Considerati i ritmi di ammodernamento del Paese nell'ultimo mezzo secolo, è probabile che il Giappone voglia sorprendere l'opinione pubblica internazionale con la sua capacità di innovazione tecnologica, in vista dell'evento.

L'Italia dovrà esserci, con le sue imprese, con la sua tecnologia e capacità di fornire prodotti e servizi innovativi. L'Ufficio di Tokyo dell'ICE-Agenzia, in vista di un evento lontano, ma molto vicino in termini di opportunità e appuntamenti imprenditoriali, cura una Newsletter a carattere trimestrale, allo scopo di accompagnare le imprese italiane verso Tokyo 2020.

La Newsletter si propone di veicolare le informazioni relative ai vari progetti di costruzione e ammodernamento degli impianti sportivi e delle infrastrutture della città di Tokyo.

In allegato la newsletter n.4 dell'Ufficio di Tokyo dell'ICE-Agenzia.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 26 Novembre 2014 00:00

Wider

Il progetto WIDER si propone di rafforzare le capacità innovative, di knowledge magement e di networking delle PMI mediterranee che operano in uno o più dei settori tradizionali “indotti” del settore emergente dell’eco-smart housing a servizio dell’anziano

Pubblicato in Progettazione europea
Mercoledì, 26 Novembre 2014 00:00

Wide

Il progetto WIDE mira al potenziamento delle capacità d’innovazione delle Micro/Piccole Medie Imprese, attraverso la cooperazione strategica tra attori pubblici e privati dell’area euro-mediterranea.

Pubblicato in Progettazione europea
Mercoledì, 26 Novembre 2014 00:00

INN.O.V.Age

Il progetto INN.O.V.Age mira ad accrescere l’efficacia delle politiche di sviluppo regionale volte a dare agli anziani la possibilità di condurre una vita indipendente ed ecosostenibile, attraverso attività di tutoraggio (mentoring) e networking a livello regionale e interregionale.

Pubblicato in Progettazione europea
Martedì, 18 Novembre 2014 00:00

WIDE Partner's Meeting

SVIM - Sviluppo Marche SpA - in qualità di Lead Partner del Progetto WIDE, acronimo di groWing of SME's: organizational Innovation and Development in mEd area, incontrerà i partners di progetto a Granada (Spagna) dal 30 Settembre al 1 Ottobre in occasione del lancio delle prime attività e della presentazione ufficiale del partenariato.

Il progetto WIDE - presentato nell'ambito della II Call del Programma MED - programma di Cooperazione Transnazionale Mediterraneo - Asse 1.2 - ha l'obiettivo di potenziare le capacità di innovazione delle Micro/Piccole/Medie imprese attraverso la cooperazione strategica tra attori pubblici e privati dell'area euro-mediterranea con lo scopo di rendere le stesse più competitive sui mercati internazionali. A tale fine, sono previste azioni specifiche volte a definire una metodologia che supporti le PMI nei loro processi di innovazione organizzativa, quali la diagnosi on-line per la valutazione delle necessità di ogni PMI nonchè la predisposizione di percorsi personalizzati di innovazione organizzativa.

Il partenariato di progetto è composto da n.8 attori sia pubblici che privati provenienti da Italia, Grecia, Spagna e Francia, ovvero: Svim - Sviluppo Marche SpA, CNA Marche, Camera di Commercio e dell'Industria di Salonicco, Camera di Commercio della Riviera Francese, BIC TVT Toulon var Technologies, Provincia di Granada, Confederazione dei Piccoli Commercianti dell'Andalusia - CECA e Provincia di Salonicco. inoltre, supportano il progetto WIDE in qualità di partner associati numerosi soggetti europei operanti nel settore dei media e dei networking: COPCA (Spagna), EUROPOCKET.TV (Europa), YES (Europa), UEAPME (Europa), Foundation Sophia-Antipolis (Francia), Fondfaazione Marche (Italia), AICCRE (Italia) e ESYNE (Grecia).

Pubblicato in Notizie

Cerca Progetti