immagine bg interna

Risultati della ricerca per: Energia
Martedì, 19 Marzo 2019 16:22

Il giorno dopo il #Fridaysforfuture

Dopo lo sciopero globale del 15 marzo, indetto dal movimento studentesco, ispirato da Greta Thunberg, che negli ultimi mesi sta spingendo migliaia di ragazze e ragazzi a scioperare il venerdì e a riunirsi nelle piazze di tantissime città per rivolgersi ai governi, chiedendo a gran voce azioni concrete contro i cambiamenti climatici e reclamando il proprio diritto al futuro, SVIM con due articoli su Il Resto del Carlino ricorda che nel 2018, si è continuato a bruciare sempre più carbone, petrolio e gas, raggiungendo così i livelli più alti mai registrati: +1,6% nel 2017, + 2,7% nel 2018.

Nell’Unione Europea dell’energia è necessario che tutti compiano progressi,  e soprattutto che le autorità pubbliche locali diventino protagoniste nella riduzione energetica e la lotta ai cambiamenti climatici a livello locale, ritenendola parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile.

Svim ribadisce altresi l’importanza dell’iniziativa decennale del Patto dei Sindaci per il Clima & l’Energia dell’UE che riunisce oltre 7000 enti locali di governi locali in 57 Paesi, di 90 nella Regione Marche, impegnati su base volontaria, a raggiungere e superare gli obiettivi comunitari su clima ed energia, e del progetto Europeo EMPOWERING (www.empowering-project.eu) menzionato come buona pratica lo scorso 7 Febbraio 2019 dal Comitato delle Regioni a Brussels.

L’impegno di Sviluppo Marche srl, in questa direzione, a fianco della Regione Marche, come coordinatore territoriale del Patto dei Sindaci, iniziato nel 2010, è stato già rinnovato nel 2017.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 27 Febbraio 2019 11:57

EMPOWERING & LIFE SEC ADAPT presentati a Brussels

Coordinati da Sviluppo Marche srl, i due progetti sono stati selezionati come buona pratica di “Multilevel Governance per la realizzazione di SECAP a livello regionale” e presentati a Brussels il 20 febbraio, in occasione del Covenant of Mayors Investment Forum - Energy Efficiency Market Place (https://eu.eventscloud.com/ehome/200185311/200445992/?&t=a7d359e623bbb8defd0c1be3261e3ba3).

Insieme ai due progetti, più di 30 progetti di successo a livello Europeo, sono stati presentati in sei filoni tematici paralleli di workshop interattivi dedicati:

- Pianificazione energetica sostenibile

- Finanziamento del trasporto urbano sostenibile

- Finanziamento dell'efficienza energetica nel settore pubblico

- Schemi di ristrutturazione domestica in città e regioni

- Finanziamento dell'adattamento climatico

- Schemi di finanziamento innovativi che facilitano il mercato per l’adattamento climatico e il finanziamento dell'energia sostenibile

I due progetti, attraverso attività di capacity building, rivolta ai rappresentanti comunali e regionali, hanno supportato l’adesione al Patto dei Sindaci di 16 nuovi comuni, di cui 11 membri del JOINT Secap Vallesina, e all’aggiornamento dei SEAP di 16 comuni già aderenti (inclusa la parte di adattamento climatica).

L’evento co-organizzato dalla Commissione Europea ed EASME, in collaborazione con il Patto dei Sindaci, ha coinvolto più di 550 partecipanti in Europa, contribuendo al dibattito verso la transizione energetica e finanziamenti sull’adattamento climatico.

Per maggiori informazioni:

https://www.empowering-project.eu/en/news/;

http://www.lifesecadapt.eu/it/

Pubblicato in Notizie

“Abbiamo fatto un buon lavoro, un’azione di vera sinergia istituzionale, mettendo in contatto e diminuendo le distanze tra le Marche e l’Unione Europea”, queste le parole di Gianluca Carrabs A.U. di Svim in chiusura della due giorni a Bruxelles organizzata da Regione, ANCI Marche e Svim. “Non nascondo che mi ha emozionato la citazione del Presidente Lambertz (Presidente Comitato Europeo delle Regioni) relativa al nostro progetto europeo Empowering
(Horizon 2020) e che, in sintesi lo identifica come un best practice, un vero esempio per tutta l’Europa per come è riuscito ad attuare il Patto dei Sindaci, trasferendo tanto know how all’interno della pubblica amministrazione dei paesi
europei.” 6 paesi coinvolti (Italia, Croazia, Spagna Ungheria Romania, Grecia), 78 comuni, 2 partner tecnici. Oltre 300 tra funzionari pubblici di livello locale e regionale formati, con capacità e competenze accresciute, 78 piani d’azione per l’energia sostenibile, l’aumento del 45% delle adesioni dei comuni marchigiani al Patto dei Sindaci, 6 strategie energetiche regionali di decarbonizzazione e 6 modelli di strumenti innovati di finanziamento, 1 piano d’azione per le
energie sostenibili congiunto (11 comuni coinvolti ).  “L’invito ai 36 Sindaci marchigiani presenti in sala – ha continuato Carrabs – è quello di utilizzare la Svim per i sui progettisti e le sue professionalità. Gli incontri di queste ore hanno fatto emergere una linea programmatica che si conosce, ma se la si vuole rendere concreta, necessita di particolari competenze. I fondi 2021-2027 possono essere una grande opportunità per i territori che sapranno progettare e intercettare queste risorse. La Svim esiste per questo scopo e, insieme ai Comuni, può fare la differenza nello sviluppo dei territori con progetti concreti”.

 

 

Le foto dell’evento sono disponibili a questo link: https://www.flickr.com/photos/cor-photos/32077192147/in/album-72157689468120303/

Pubblicato in Notizie

Portare all’attenzione del Comitato delle Regioni l’esperienza marchigiana in materia di sostenibilità ambientale. È l’obiettivo della missione promossa dalla Regione, da Anci Marche e Svim, in programma, a Bruxelles, il 6 e i 7 febbraio, presentata oggi alla stampa. “Daremo vita a un confronto istituzionale e a uno scambio sulle buone pratiche che hanno al centro la transizione energetica, in grado di conciliare lo sviluppo delle attività economiche e la salvaguardia dell’ambiente”, ha anticipato l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora. Ambasciatrice del Patto dei sindaci per il clima e l’energia, Bora ha promosso questo appuntamento che vedrà la partecipazione dei presidenti del Comitato, Karl Heinz Lambert e del Parlamento europeo, Antonio Tajani. La “due giorni” europea vivrà attorno a tre momenti in programma: l’incontro al Comitato delle Regioni, un workshop informativo e formativo, presso la sede della Regione a Bruxelles, che coinvolgerà circa trentacinque sindaci marchigiani e la sottoscrizione, da parte dei primi cittadini, dell’Alleanza per la politica di coesione (Choesion Alliance), già siglata dal presidente Luca Ceriscioli. “È la prima volta che tanti sindaci marchigiani si presenteranno assieme in Europa, segnale forte che testimonia come le Marche credano nell’Unione europea - ha commentato il presidente Anci Marche, Maurizio Mangialardi - Attraverso il Patto dei sindaci, che coinvolge oltre novanta amministrazioni comunali locali, siamo passati da un approccio teorico ai problemi ambientali, a uno pratico, con azioni misurabili, facili da copiare e replicare. Le Marche hanno le carte in regola per divenire, in Europa, un riferimento credibile della sostenibilità ambientale”. L’assessora Bora ha evidenziato “il ruolo fondamentale delle amministrazioni locali nel campo della salvaguardia e tutela ambientale, perché le azioni vanno coordinate per raggiungere gli obiettivi fissati dal Patto per il 2030, a cominciare dalla riduzione del 40 per cento dei gas serra. La Regione si candida al ruolo di regia per monitorare le attività svolte, ma, soprattutto, per accertare i fabbisogni e, quindi, orientare al meglio le risorse pubbliche disponibili”. Gianluca Carrabs, amministratore unico Svim, ha ribadito come le Marche siano protagoniste in Europa grazie alla Regione e all’Agenzia, soggetto attuatore del Patto dei sindaci: “La Svim è il ponte tra la comunità regionale e l’Europa, garantendo assistenza tecnica e opportunità con i fondi diretti dell’Unione che bisogna saper conquistare grazie a una capacità progettuale attenta e accurata”. La missione a Bruxelles si concluderà con la firma della Choesion Alliance, un manifesto che ha già raccolto diecimila adesioni per ribadire il ruolo centrale della politica di coesione nel futuro dell’Unione europea. Il manifesto, conclude Bora, “ricorda, con forza, che, per garantire una politica di investimento a lungo termine, occorre assicurare risorse adeguate al partenariato territoriale, consolidando il ruolo fondamentale svolto dagli enti locali e regionali”. (r.p.)

 

Le foto dell’evento sono disponibili a questo link: https://www.flickr.com/photos/cor-photos/32077192147/in/album-72157689468120303/

Pubblicato in Notizie

Continua il supporto di EMPOWERING ai Comuni nella redazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile.

Nell’ambito del progetto EMPOWERING (www.empowering-project.eu) si organizza un incontro formativo, per tutti i comuni aderenti al LEB Marche, giovedì 13 dicembre 2018, dalle ore 09:00 alle 13:00, presso la sede SVIM - aula blu - Via Raffaello, 85 - Ancona.

Tale incontro è propedeutico all’individuazione degli interventi sul territorio Comunale per il raggiungimento degli obiettivi di riduzione di almeno il 40% delle emissioni di gas climalteranti al 2030.  In allegato l’agenda dell’incontro.

Per facilitare l’operatività dell’incontro, si richiede di visionare ed riempire i documenti tecnici di supporto entro il 7 dicembre 2018, elaborati dal gruppo di lavoro di progetto, disponibili a questo link: http://www.svim.eu/notizie/398-patto-dei-sindaci-dal-bei-alle-azioni-del-secap-parte-di-mitigazione

Le finalità degli incontri sono il trasferimento del know-how per la metodologia del piano di azioni per l’energia sostenibile.

Pubblicato in Notizie

Continua il supporto di Sviluppo Marche srl ai Comuni membri del Patto dei Sindaci, aderenti al LEB Marche con il progetto EMPOWERING, attraverso l’elaborazione di strumenti di supporto nella fase di “Scelta delle Azioni”.

Conclusa la parte relativa al reperimento dei consumi energetici e alle conseguenti emissioni di CO2 (BEI/MEI), è il momento di passare operativamente al reperimento delle azioni di mitigazione da inserire nel Piano di Azione per l’Energia Sostenibile PAES/PAESC.

Per valutare se ci sono già azioni in essere o comunque programmate in ciascuna amministrazione pubblica è stato preparato, un piccolo e semplice strumento per supportare i comuni nel reperimento, all’interno della struttura comunale, delle azioni principali. In allegato i documenti:

  • Un file Word
  • File Excel

Nel file Word denominato “Azioni tipo patrimonio comunale”, vi è una lista di azioni tipo che una struttura pubblica può effettuare. La maggioranza di queste includono interventi che un comune sta già in parte facendo o ha in programma di fare. Per ogni azione proposta, oltre alla tipologia d’intervento, viene anche dato il titolo del file Excel di riferimento e l’indicazione del possibile ufficio/referente che si sta occupando di questa azione.

A partire da questo file è necessario identificare, con l’aiuto degli uffici preposti, le azioni che il comune ha in programma o ha già iniziato ad implementare a partire dall’anno dell’Inventario di Base delle Emissioni (BEI/MEI) fino al 2030.

I file Excel presenti nella cartella da compilare con le informazioni relative alle azioni individuate. Le caselle evidenziate in giallo includono i dati fondamentali da fornire. Nelle azioni più significative sono state inserite anche delle tabelle aggiuntive evidenziate in viola che possono essere compilate in mancanza del dato specifico richiesto.

Inoltre, a completamento del supporto ai Comuni da parte di Sviluppo Marche srl, sono stati previsti due incontri mirati alla condivisione della metodologia in questa fase ed il confronto delle azioni tra i Comuni:

- il 4 dicembre 2018, alle 15:30 presso la sede CIS, per tutti i Comuni interessati al Joint SECAP Vallesina,

- il 13 dicembre 2018 per il resto dei Comuni aderenti al LEB Marche, maggiori informazioni verranno presto condivise.

Pubblicato in Notizie

Come definire un territorio rispetto non solo alle sue risorse energetiche ma anche quelle sociali?

Come interpretare il livello di partecipazione pubblica e di accettabilità sociale delle scelte comunali in materia di energia?

Quali variabili influenzano quindi la definizione di Piani Integrati di Energia e Clima -SECAP? 

La Regione Marche scelta come caso studio da parte di due ricercatori presso EURAC e l’Università di Padova, ospitati e facilitati sul territorio da Sviluppo Marche srl, grazie alla partnership firmata tra i progetti Europei Horizon2020 EMPOWERING (Coordinato da Sviluppo Marche srl) & SHAPE Energy.

I risultati rispettivamente della cluster analysis e dell’analisi longitudinale e multi-scalare della seconda, sono stati presentati il 4 settembre 2018, nelle sessioni parallele “Coinvolgimento della Cittadinanza” e “ Località e Comunità”, della Fourth Energy and Society Conference (http://geography.exeter.ac.uk/energyandsociety), presso l’Università di University of Exeter (UK).

Per maggiori informazioni sul programma: http://geography.exeter.ac.uk/media/universityofexeter/schoolofgeography/pdfs/4th_Energy_and_Society_Conference_FullProgramme.pdf

In allegato le presentazioni degli abstract accettati dal Comitato Scientifico e presentati il 4 settembre:

- “Cooperative and integrated energy plan. Recommendations from socio-energy viewpoint”, Balest J, Di Pietro B;

- “Public participation and social acceptability of energy system change: Findings from a longitudinal and multi-scalar investigation of a regional case study”, Biddau, F. , Sarrica, M. , Di Pietro, B. & Cottone, P.

 

Pubblicato in Notizie

Il 12 Agosto alle 18:00 nella verde cornice di Festambiente,Sviluppo Marche srl partecipa alla tavola rotonda LA CITTA’ GREEN DEL FUTURO.

Come dovrà essere la città green del futuro? Una città in cui uomini ed animali possano vivere in pace e nel rispetto di Madre Terra, una città con energie rinnovabili, gestioni virtuose dei rifiuti, mobilità dolce e sostenibile. Una città a misura di bambino, di anziano ed anche di animale. Una città in cui ci sia tanto verde e l’aria non sia colma di smog? E quanto altro ancora? 

Grazie alla visione di una città con un approccio ecologico a 360 gradi, Lorenzo Lombardi, giornalista autore e conduttore Tv e firma de La Nuova Ecologia, condurrà la tavola rotonda intitolata appunto “La città Green del Futuro”. 

I maggior esperti italiani delle varie tematiche ecologiche si confronteranno in modo da unire tutti i pezzi di un puzzle rigorosamente verde. Insieme all’amministratore unico di Svim Gianluca Carrabs ed ai sindaci della Regione Marche, invitati a presentare la propria esperienzainfatti siederanno al tavolo:

Vanessa PalluchiVicePresidente di Legambiente 

Alessio Ciacci presidente di Acsel Val di Susa ed esperto internazionale della Strategia Rifiuti Zero

Anna Donati, portavoce di A.mo.do. (associazione mobilità dolce), già deputato e membro del consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato

Gianluca Felicetti, presidente della LAV

Riccardo Megaleasslavori pubblici del comune di Grosseto

Sandro Scollato Ad di AzzeraCo2 

Punto di partenza per Sviluppo Marche srl è ilquadro per il clima e l’energia 2030condizione sine qua nonautorità pubbliche locali,protagoniste in Europanella definizione di azioni di politica comunale e di coinvolgimento della comunità, come parte di una politica complessiva di sviluppo integrato per un futuro sostenibile.

Sviluppo Marche srl introdurrà sull’iniziativa decennale del Patto dei Sindaci, cheriunisce più di 7000 enti locali in Europa, quasi 70 solo nella Regione Marche, impegnati su base volontaria, nell’implementazione di PAESC-Piani d’Azione per l’energia sostenibile ed il clima, e sull’esperienza transnazionale dei progetti Europei: 

EMPOWERING-Empowering local public authorities to buildintegratedsustainableenergystrategies-(www.empowering-project.eu), finanziato dal programma quadro europeo Horizon2020 per la ricerca e l'innovazione, e LIFE SEC ADAPT -Sustainableenergycommunitiespromotingclimateadaptationstrategies in mayoradaptinitiative- (www.lifesecadapt.eu)– finanziato dal programma per l’ambiente e l’azione per il clima (LIFE 2014-2020) – Adattamento ai cambiamenti climatici.

Entrambi i progetti, mirano a rafforzare le capacità dei decisori politici e funzionari comunali, attraverso specifiche attività di formazione, scambio di esperienze e buone pratiche a livello Europeo nei settori di energia integrata, mobilità sostenibile, pianificazione territoriale, adattamento e soluzioni finanziarie innovative)

Per maggiori informazioni sull’evento, visitare: 

https://www.festambiente.it/programma-completo-festambiente/

Pubblicato in Notizie

I Comuni di Altidona, Fano e undici Comuni coordinati dal Consorzio intercomunale servizi (CIS) Vallesina per il SECAP congiunto (Castelbellino, Castelplanio, Maiolati Spontini, Mergo, Monte Roberto, Montecarotto, Poggio San Marcello, Rosora, San Paolo di Jesi, Serra San Quirico, Staffolo), protagonisti in Europa nella transizione energetica e lotta ai cambiamenti climatici, all’interno dell’Iniziativa Europea del Patto dei Sindaci e del progetto Europeo “Empowering-H2020”, coordinato da Sviluppo Marche (Svim) che ha attivato un tavolo territoriale per le politiche energetiche sostenibili e un’assistenza mirata ai Comuni partecipanti.

Sono 64 i Comuni marchigiani che aderiscono al Patto dei sindaci per il clima e l’energia. Ai 51 già presenti, se ne sono aggiunti altri 13 che lunedì 16 luglio hanno firmato l’intesa in Regione, e si impegnano a raggiungere gli obiettivi prefissati: riduzione delle emissioni di CO2 di almeno il 40% entro il 2030, miglioramento dell’efficienza energetica e uso di energie rinnovabili per contrastare gli effetti del cambiamento climatico.

Un grande stimolo per i Comuni della Regione Marche, come ha confermato l’amministratore unico Svim Gianluca Carrabs, che “nel quadro degli impegni previsti dalla Regione anche con  il progetto strategico regionale “Obiettivo 2030 Patto dei Sindaci”, si propone di ampliare il numero di adesioni di nuovi comuni, anche attraverso l’organizzazione di iniziative come quella odierna, in cui Enti Locali sono beneficiari delle azioni di affiancamento per la pianificazione energetica e climatica e nella ricerca di adeguati modelli e schemi di finanziamento.”

Un anno e mezzo fa i Comuni aderenti al Patto erano 16 (tra cui Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro, Urbino, Senigallia, Fabriano, Jesi) e rappresentavano già un terzo della popolazione marchigiana. La firma è avvenuta nell’ambito del primo dei due capacity building workshops dedicati alla definizione del Piano di azione per l’energia sostenibile SECAP (il secondo si terrà lunedì 23 luglio presso la Sala Verde di Palazzo Leopardi della Giunta regionale).

 “È stato raggiunto un risultato importante, un ulteriore passo in avanti, ma il traguardo dovrà essere il 100 per cento delle adesioni”, ha commentato l’assessora all’Energia Manuela Bora, ambasciatrice del Patto dei sindaci. “Il ruolo dei Comuni è fondamentale nella riduzione dei gas serra. Conoscono i problemi, le esigenze, sono gli enti locali più vicini ai cittadini che vanno coinvolti per tradurre gli impegni in azioni e investimenti”.

Dai piccoli Comuni, ha detto il presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi, “viene la spinta per realizzare le buone pratiche dal basso. Il Patto ha il pregio di valorizzare quanto di buono le piccole realtà stanno portando avanti sul territorio”. L’amministratore unico Svim Gianluca Carrabs ha poi posto l’accento sull’adesione congiunta degli 11 comuni della Vallesina per il JOINT SECAP: “Sperimentano una pianificazione sovracomunale che sarà un modello e farà da esempio virtuoso per stimolare altri Comuni a partecipare”.

Testimonial dell’iniziativa Eloide Bossio, referente del Patto presso Bruxelles, “il Patto dei Sindaci è una storia di successo che sta avendo sempre più rilevanza nelle politiche europee e nella destinazione dei finanziamenti. Lanciato dieci anni fa, il Patto sta registrando risultati superiori alle aspettative. Oggi 7.500 Comuni europei hanno sottoscritto l’adesione, con un entusiasmo crescente da parte delle piccole realtà. Va superato il conflitto tra ambiente ed economia, per investire nella formazione dei tecnici del clima”.

Pubblicato in Notizie
Martedì, 03 Luglio 2018 10:17

EMPOWERING Capacity Building Workshop

LA DEFINIZIONE DEL PIANO DI AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE – PARTE 2

Continua il supporto del Progetto EMPOWERING www.empowering-project.eu nell’ambito dell’Iniziativa Europea Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia.

In seguito all’incontro del 16 luglio 2018, Sviluppo Marche srl organizza per il 23 luglio 2018, la seconda parte dell’iniziativa di trasferimento di competenze, che riguarderà la produzione energetica da rinnovabile, la mobilità sostenibile e la pianificazione territoriale, mirata al supporto ai Comuni del LEB Regione Marche, alla definizione di azioni di mitigazione dei PAES(C).

 

Si terrà presso la Regione Marche – Sala Verde, Palazzo Leopardi - via Tiziano, 44 – Ancona, dalle 9:00 alle 13:30.

 

Si prega di visionare l’agenda dei lavori.

Si chiede gentilmente di confermare la la presenza all’incontro al numero 071 8064514 o scrivendo un’email ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per maggiori informazioni visitate:

Sito web: www.empowering-project.eu

Facebook: @empoweringproject2020 www.facebook.com/empoweringproject2020/

Twitter: @Empowering2020 https://twitter.com/Empowering2020

LinkedIn: Empowering Project www.linkedin.com/in/empowering-project-847098124/

Youtube: Empowering H2020 www.youtube.com/channel/UC1aQMQ5dXqI8_v6-wKlNmLw

Slideshare: www.slideshare.net/EmpoweringProject/presentations

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 5

Cerca Progetti