immagine bg interna

Data di pubblicazione: Martedì, 02 Febbraio 2021
Tipologia di bando: Manifestazione di interesse
Telefono: 071.8064513

Avviso pubblico per indagine esplorativa di mercato - "Progetto Appenino Outdoor"

Sottotitolo: Manifestazione di interesse e richiesta di preventivo ai fini dell’affidamento diretto ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i. così come disciplinato, in via transitoria dall’art. 1, comma 2, lett. a) della Legge di conversione 11/09/2020 n. 120
Data di scadenza: Giovedì, 18 Febbraio 2021

AVVISO PUBBLICO PER INDAGINE ESPLORATIVA DI MERCATO

Manifestazione di interesse e richiesta di preventivo ai fini dell’affidamento diretto ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. a) del D.lgs. 50/2016 e s.m.i. così come disciplinato, in via transitoria dall’art. 1, comma 2, lett. a) della Legge di conversione 11/09/2020 n. 120

Procedura a lotti ai sensi dell’art. 51 del D. Lgs. n. 50/206 e s.m.i.

Servizi tecnici di progettazione per l’affidamento del servizio di architettura e ingegneria per la progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, comprese relazioni specialistiche del “Progetto Appennino Outdoor”: la montagna come occasione di sviluppo e occupazione nell’ambito della Regione Marche - Lotto 1 Ancona – Lotto 2 Ascoli – Lotto 3 Fermo – Lotto 4 Macerata – Lotto 5 Pesaro Urbino

La SVIM Sviluppo Marche S.r.l. Società Unipersonale – Via Raffaello Sanzio n. 85 – Ancona – Italia, Telefono +39.071.8064513 – www.SVIM.eu , intende acquisire manifestazioni di interesse per individuare i soggetti, in possesso dei requisiti richiesti, con cui successivamente procedere ad una trattativa diretta MEPA conformemente all’art. 36 lettera a) del D. Lgs. n. 50/2016 s.m.i., ai fini dell’affidamento dei servizi tecnici di progettazione preliminare-definitiva-esecutiva e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione relativi al “Progetto Appennino Outdoor”: la montagna come occasione di sviluppo e occupazione nell’ambito della Regione Marche. In particolare, il “Progetto Appennino Outdoor”, è mirato al recupero, ripristino e riqualificazione della rete sentieristica che attraversa l’intera Regione Marche con l’obiettivo di creare un collegamento tra i principali luoghi di culto e che consenta di mettere in rete il sistema delle frazioni pedo-montane con il sistema ricettivo rappresentato principalmente da agriturismi, bed and breakfast, rifugi montani, etc. Il progetto, consentirà di definire un percorso a tappe da sviluppare in modalità lenta (in bicicletta e a piedi). La progettazione dovrà altresì perseguire scopi di messa in sicurezza del territorio dagli incendi boschivi e mitigare il dissesto idrogeologico. Il “Progetto Appennino Outdoor” sarà articolato dalla SVIM in n. 5 (cinque) lotti funzionali di cu all’art. 3 comma 1 lettera qq) del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.. Ogni lotto corrisponderà ad una provincia della Regione Marche:

LOTTO 1 Ancona
LOTTO 2 Ascoli
LOTTO 3 Fermo
LOTTO 4 Macerata LOTTO 5 Pesaro e Urbino

I lavori da progettare sono classificati nella categoria di opere generali «OG13 – Opere di ingegneria naturalistica» di valore pari a circa 1.500.000,00 €. Ogni singolo lotto sarà progettato seguendo le indicazioni fornite dell’Asse Prioritario 1 – mappatura dei sentieri, così come riportato nel programma operativo trasmesso dalla società in house Sviluppo

Marche srl (SVIM) alla regione Marche in data 20/11/2020 ID 1322533|20/11/2020|R_MARCHE |GRM|SVM|A.

1. Premessa

Con D.G.R. n° 1282/2020 e successiva Convenzione siglata tra Regione Marche e SVIM, nelle premesse al punto 5) si cita testualmente che “il Progetto Appennino costituisce un programma di interventi mirati alla mitigazione del rischio idrogeologico, la bonifica e il risanamento di aree dissestate nell’appennino marchigiano con il coinvolgimento delle Province, delle Comunità montane, dei Comuni, dei Centri per l’impiego, l’orientamento e la formazione, delle Cooperative forestali e del lavoro” e al punto 11) “Dall’attività quadro del “Progetto Appennino” si sviluppa un primo progetto denominato “Appennino Outdoor”.

La Regione Marche ha incaricato la SVIM di individuare una proposta di progetto e la sua realizzazione mirata alla mitigazione del rischio idrogeologico, la bonifica e risanamento di aree dissestate nell’appennino marchigiano, in attuazione della L.R. n. 31 del 22 dicembre 2009, art. 26 “Progetto Appennino” e della DGR n. 988 del 07/08/2019.

La SVIM, per un’efficace attuazione, può avvalersi dell’assistenza tecnica di società di progettazione, studi tecnici, singoli professionisti ai quali affidare i servizi tecnici di progettazione preliminare-definitiva-esecutiva e del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione.

2. Descrizione del servizio

Il servizio di supporto a SVIM nella realizzazione delle attività sopra descritte consiste in particolare nel reclutamento di società di progettazione, studi tecnici, singoli professionisti, in grado di fornire i servizi di progettazione relativi alla realizzazione del “Progetto Appennino Outdoor”: la montagna come occasione di sviluppo e occupazione nell’ambito della Regione Marche. Al fine di favorire la partecipazione mediante l’esperimento di una procedura a lotti a sensi dell’art. 51 della D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. si è diviso l’affidamento dei servizi n. 5 lotti funzionali ognuno dei quali corrisponderà ad una provincia della Regione Marche:

LOTTO 1 Ancona

LOTTO 2 Ascoli

LOTTO 3 Fermo

LOTTO 4 Macerata

LOTTO 5 Pesaro e Urbino

Gli incarichi di servizi di ingegneria ed architettura per ogni singolo lotto funzionale riguardano

1. Progettazione preliminare del “Progetto Appennino Outdoor”; 2. Progettazione definitiva del “Progetto Appennino Outdoor”;

3. Progettazione esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione del “Progetto Appennino Outdoor”;

4. Rapporti con Enti per il rilascio di pareri e/o autorizzazioni.

La documentazione progettuale prodotta, dovrà essere completa di tutti gli elaborati e documentazione tecnica necessaria alla acquisizione dei pareri/nulla osta presso gli Enti predisposti al loro rilascio autorizzativo; comprese tutte le prestazioni speciali e accessorie ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016. Le modalità di redazione degli elaborati e di svolgimento di tutte le prestazioni, dovranno essere conformi alla vigente legislazione sui lavori pubblici e, in particolare, al Regolamento di esecuzione e attuazione del Codice dei Contratti approvato con D.P.R. n. 207/2010 nelle parti non abrogate e al D.Lgs. n. 50/2016, nonché ai criteri e alle procedure impartite dal RUP ai sensi dell’articolo 93, comma 2, del citato Decreto relativamente ai lavori indicati in titolo. L’operatore economico dovrà inoltre elaborare e consegnare a SVIM una breve relazione al termine dell’incarico, descrivendo le singole fasi del lavoro svolto, secondo il format fornito da SVIM.

Infine è tenuto a partecipare ove richiesto da SVIM agli incontri presso la sede della medesima Società e presso Regione Marche.

Le attività sopra descritte sono da intendersi come contenuti minimi indispensabili del servizio richiesto.

In particolare, il progetto definitivo ed il progetto esecutivo dovranno avere un livello di approfondimento tecnologico e costruttivo tale da non ammettere varianti di sorta, salvo i casi consentiti dalla legge, e dovranno essere funzionali, funzionanti e cantierabili. Nella redazione del progetto, l’operatore dovrà attenersi alle eventuali istruzioni e prescrizioni dell’Ente, impartite dal R.U.P., con impegno a eseguire le modifiche eventualmente richieste, in esito alle procedure partecipative messe in atto dall’Ente, anche durante le fasi di approvazione del progetto, senza pretesa alcuna di maggiori compensi. Fino al momento dell’approvazione delle varie fasi progettuali e comunque anche dopo tale adempimento, l’operatore è inoltre tenuto a:

- collaborare fattivamente per l’ottenimento di pareri preventivi, nulla osta o autorizzazioni da parte di altre pubbliche amministrazioni previsti, per la realizzazione dell’opera progettata dalla normativa vigente;

- illustrare il lavoro svolto in tutte le sedi istituzionali, amministrative e/o di controllo, eventualmente convocate in conferenza dei servizi, al fine di acquisire tutti i necessari favorevoli pareri autorizzativi;

- introdurre nello stesso, anche se già elaborato e presentato, tutte le modifiche, correzioni, adeguamenti, sostituzioni o aggiornamenti di tavole e allegati che si rendessero necessari per l’ottenimento di pareri, nulla osta e autorizzazioni di legge, senza che ciò dia diritto a speciali o maggiori compensi.

Di ciascuna fase della progettazione dovranno essere rese, le seguenti copie cartacee e supporti elettronici:

 PRELIMINARE 2 copie + supporto elettronico in formato tipo PDF con firma digitale;

 DEFINITIVO 2 copie + supporto elettronico in formato tipo PDF con firma digitale;

 ESECUTIVO 2 copie + supporto elettronico in formato tipo PDF con firma digitale. In particolare l’operatore, oltre alle copie cartacee e digitali, è tenuto a consegnare una

copia in formato digitale su supporto CD-ROM di tutti gli elaborati. Per quanto riguarda gli elaborati grafici questi dovranno essere:

- preferibilmente in formato DWG (disegno in versione Autocad o da programmi similari che supportino in questo formato);

- in subordine potranno essere in formato DXF (sempre compatibile con il programma Autocad);

- per quanto riguarda eventuali elaborati alfanumerici, essi potranno essere restituiti in qualsiasi formato, preferibilmente compatibile con i tradizionali programmi di elaborazione testi e di calcolo.

SVIM si impegna a mettere a disposizione dell’operatore economico/soggetto incaricato tutto il materiale in suo possesso relativo al servizio di volta in volta richiesto.

Lingue di lavoro: italiano

Durata presunta dell’incarico: dalla stipula del contratto fino al 30/08/2021 salvo eventuali proroghe concesse dal Committente.

Importo stimato: L’importo complessivo di ogni singolo lotto funzionale non dovrà supererà € 75.000,00 (IVA ed oneri previdenziali esclusi). Il corrispettivo per le prestazioni è da intendersi a corpo.

Nel corrispettivo del servizio resta compreso anche l’onorario per l’attività necessaria alla predisposizione degli elaborati connessi all’ottenimento di tutti i pareri, nulla osta e autorizzazioni necessarie. L’espletamento dell’incarico deve essere eseguito svolgendo tutti gli adempimenti attribuiti agli specifici ruoli funzionali dalle leggi e dai regolamenti vigenti in materia di lavori pubblici 5 (compreso il D.M. 22/08/2017 n. 154) e di sicurezza nei cantieri, nonché nel rispetto del codice civile e della deontologia professionale.

La determinazione del corrispettivo a base gara per l'affidamento dei contratti pubblici di servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria è stato calcolato mediante il D.M. 17/06/2016.

In considerazione della natura e delle modalità di svolgimento del servizio, non ricorrono rischi di interferenze e, pertanto, non sussiste l’obbligo di redazione del DUVRI, ai sensi dell’art. 26, comma 3-bis, del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.

Luogo di esecuzione: Italia, Regione Marche.

Non sono previsti rischi da interferenza e pertanto l’ammontare per gli oneri della sicurezza è pari a 0 (zero) Euro.

3. Requisiti di partecipazione - Soggetti ammessi

Possono presentare domanda di partecipazione alla manifestazione di interesse:

Gli operatori economici di cui all’ art. 46 comma 1, del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.
La partecipazione alla procedura in oggetto è consentita, ai soggetti con sede in Italia. I predetti soggetti devono possedere i requisiti sotto indicati:

3.1 Requisiti di Ordine Generale:

  • -  non versare in alcuna delle condizioni di esclusione stabilite dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.;

  • -  essere iscritti al bando MEPA “Servizi architettonici di costruzione, ingegneria, ispezione e di anagrafica tecnica per la costituzione del catasto stradale e della segnaletica”.

    Nel caso di partecipazione alla gara di raggruppamenti e consorzi, già costituiti o non ancora costituiti i predetti requisiti dovranno essere posseduti da ciascun componente il raggruppamento o consorzio.

    3.2 Requisiti di idoneità professionale:

  • -  (in caso di professionisti singoli o associati) iscrizione negli appositi Albi previsti dai rispettivi ordinamenti professionali il requisito dell’iscrizione all’Albo professionale deve essere posseduto da tutti i professionisti indicati dal concorrente per l’espletamento dei servizi oggetto della presente manifestazione di interesse;

  • -  (Per tutte le tipologie di società e per i consorzi) iscrizione presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura. Per tutti i soggetti non tenuti all’obbligo di iscrizione in CCIAA: dichiarazione del legale rappresentante resa in forma di autocertificazione ai sensi del DPR n. 445/2000, con la quale si dichiara l’insussistenza del suddetto obbligo di iscrizione alla CCIAA e copia dell’Atto Costitutivo e dello Statuto, da cui risulti l’operatività del soggetto nelle attività di cui al servizio in parola.

    Nel caso di partecipazione alla gara di raggruppamenti temporanei e consorzi, già costituiti o non ancora costituiti i predetti requisiti dovranno essere posseduti da ciascun componente il raggruppamento o consorzio.

    3.3 Requisiti di capacità tecnico – professionale:

    - comprovata esperienza specifica sviluppata, nel corso degli ultimi dieci anni corrispondente o analoga a quella oggetto della presente indagine. Nello specifico, nel curriculum professionale da inviare alla SVIM, dovranno essere messi in evidenza gli incarichi professionali espletati negli ultimi 10 anni riguardanti: la progettazione di interventi di riqualificazione e valorizzazione ambientale, la

progettazione di interventi di ingegneria naturalistica, la pianificazione di area vasta, la redazione di studi specialistici quali: relazioni paesaggistiche, studi di incidenza ambientale.

- di poter impiegare in caso di aggiudicazione del servizio, personale con adeguata capacità tecnico e professionale, ovvero professionisti abilitati ai loro rispettivi ordini professionali di appartenenza, esperti nella materia di progettazione di cui all’oggetto e con esperienza altresì nella redazione di relazioni paesaggistiche, studi di incidenza ambientale, necessari al rilascio di nulla osta autorizzativi.

Nel caso di partecipazione alla gara di raggruppamenti temporanei e consorzi, già costituiti o non ancora costituiti i predetti requisiti devono essere posseduti cumulativamente dai componenti il raggruppamento o consorzio.

I requisiti di cui sopra sono da considerarsi obbligatori per la partecipazione all’indagine, la mancanza di uno di essi sarà causa di esclusione. I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione all’indagine.

4. Documentazione da presentare

I soggetti interessati possono presentare la loro candidatura compilando:

  • -  l’allegata istanza (Allegato A), che dovrà essere sottoscritta con firma non autenticata e leggibile dal legale rappresentante e corredata da copia fotostatica, ancorché non autenticata e leggibile, di un documento di identità o di riconoscimento (fronte/retro) in corso di validità del firmatario stesso. Si rappresenta che in caso si intenda partecipare a più lotti, nell’istanza devono essere indicati i lotti per i quali si intende partecipare

  • -  documento DGUE (Allegato B) predisposto per il caso in specie, sottoscritto dall'operatore economico interessato e compilato secondo le indicazioni riportate nelle Linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 emanate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT);

  • -  curriculum professionale dove dovranno essere messi in evidenza gli incarichi professionali espletati negli ultimi 10 anni riguardanti: la progettazione di interventi di riqualificazione e valorizzazione ambientale, la progettazione di interventi di ingegneria naturalistica, la pianificazione di area vasta, la redazione di studi specialistici quali: relazioni paesaggistiche, studi di incidenza ambientale;

  • -  relazione tecnica – illustrativa: dovrà essere messa in evidenza la struttura tecnico – organizzativa e la proposta organizzativa per l’esecuzione dei servizi oggetto della presente procedura; elencando nello specifico il gruppo di lavoro che verrà utilizzato nell’espletamento dell’incarico, specificatamente per quanto riguarda le figure professionali che saranno personalmente responsabili dell’esecuzione del servizio, indicando almeno i seguenti elementi: nome e cognome, iscrizione all’Albo professionale, qualifica (esperienza nell’esecuzione di incarichi inerenti a quelli oggetto: Senior= 10 anni, Esperto= 5 anni), funzione svolta all’interno del gruppo di lavoro. L’operatore candidato dovrà altresì, riportare un cronoprogramma di massima dell’esecuzione del servizio.

- l’Offerta economica (Allegato C) contenente l'indicazione del ribasso percentuale unico, espresso in cifre e in lettere, rispetto all'importo complessivo di ogni singolo lotto funzionale pari ad € 75.000,00 (IVA ed oneri previdenziali esclusi) e la specifica dei costi concernenti l’adempimento delle disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi dell’art. 95, comma 10, del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.. Verranno prese in considerazione fino a n. 2 cifre decimali.

In caso di partecipazione a più lotti dovranno essere presentate tante offerte economiche quanti sono i lotti per i quali si intende partecipare. Verranno escluse offerte plurime, condizionate, alternative o espresse in aumento rispetto all’importo posto a base della procedura per ogni singolo lotto.

E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla presente procedura in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti, ovvero di partecipare anche in forma individuale qualora abbia partecipato alla medesima in raggruppamento o consorzio di concorrenti.

5. Modalità di presentazione delle candidature

La manifestazione di interesse unitamente alla documentazione sopra richiamata dovrà pervenire, entro e non oltre il 18/02/2021 alle ore 13.00, solo ed esclusivamente a mezzo posta certificata all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell’oggetto dovrà essere riportata la dicitura: “Progetto Appennino Outdoor”: la montagna come occasione di sviluppo e occupazione nell’ambito della Regione Marche.

Il termine per il ricevimento delle candidature è inderogabile a pena di esclusione. Non saranno in alcun caso prese in considerazione le manifestazioni di interesse pervenute oltre il suddetto termine perentorio, anche indipendentemente dalla volontà del mittente.

L’invio della documentazione contenente la manifestazione di interesse è a totale ed esclusivo rischio del mittente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della SVIM ove per disguidi informatici o di altra natura, ovvero, per qualsiasi motivo la manifestazione di interesse non pervenga entro il previsto termine perentorio sopra indicato.

6. Criterio e procedura di aggiudicazione del servizio

Sono escluse le manifestazioni di interesse:

1. pervenute dopo la scadenza, per la tempestività delle stesse farà fede la data e l’orario indicati dal protocollo della Società di ricezione delle manifestazioni di interesse;

2. incomplete nei dati di individuazione del soggetto oppure carenti dei requisiti richiesti;

3.presentate da soggetti la cui posizione o funzione sia incompatibile, in forza di legge o di regolamento, oppure la cui ammissibilità sia esclusa dalle condizioni previste dal presente avviso;

4. presentate da soggetti per i quali ricorra una delle cause di esclusione di cui all'art.80 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., accertata in qualsiasi momento e con ogni mezzo;

5. presentata da soggetti per i quali ricorra una qualunque altra clausola di esclusione dalla partecipazione alle gare per l'affidamento di forniture/servizi pubblici o dalla contrattazione con la pubblica amministrazione, ai sensi della normativa vigente in materia di appalti pubblici, accertata in qualsiasi momento e con ogni mezzo.

Il criterio di aggiudicazione ai sensi dell’art. 95 comma 3 del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i. sarà il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo.

Il concorrente può presentare la manifestazione di interesse per tutti i n. 5 lotti funzionali, ma potrà essere aggiudicatario di un solo lotto.

Verranno valutate le manifestazioni di interesse dei lotti rispettando il seguente ordine: LOTTO 1 - LOTTO 2 - LOTTO 3 - LOTTO 4 - LOTTO 5.

Il concorrente che risulterà aggiudicatario di un LOTTO, sarà automaticamente escluso dai LOTTI rimanenti.

L’eventuale aggiudicazione del servizio sarà effettuata con affidamento diretto ai sensi dall’art. 36 lettera a) del D.Lgs. n. 50/2016 così come disciplinato, in via transitoria così come disciplinato, in via transitoria dall’art. 1, comma 2, lett. a) della Legge di conversione 11/09/2020 n. 120.

L’operatore sarà individuato ad insindacabile giudizio della SVIM – Sviluppo Marche S.r.l. La valutazione delle candidature sarà esperita da una Commissione di esperti ed avverrà attribuendo un massimo di 100 punti, secondo i seguenti criteri:

A1 – il Curriculum Vitae – Esperienza professionale in servizi inerenti a quelli oggetto di intervento - (Criterio qualitativo) Max 50 punti.

Criterio di valutazione: si andrà a valutare il numero e la qualità degli interventi sviluppati dall’operatore candidato su tipologie analoghe a quelle del servizio richiesto.

A2 – Struttura operativa e organizzazione – (Criterio qualitativo) Max 30 punti

Criterio di valutazione: si andrà a valutare la struttura operativa e l’organizzazione del servizio. Verrà valutato il gruppo di lavoro proposto per l’espletamento dell’incarico.

A3 ribasso percentuale indicato nell'offerta economica con riferimento al prezzo (Criterio quantitativo) Max 20 punti

Si precisa che saranno escluse dall’indagine le candidature prive della documentazione richiesta.

La SVIM, nel rispetto del principio della parità di trattamento, potrà chiedere ai concorrenti di produrre documenti supplementari, di fornire chiarimenti, anche attraverso eventuali colloqui, riguardo ai documenti presentati.

L'esito del presente procedimento sarà comunicato tramite PEC ai soggetti che avranno inviato documentazione valida. Agli operatori prescelti dalla SVIM per l’espletamento del

servizio in oggetto, si procederà all'affidamento del servizio tramite trattativa diretta sul MEPA.

7. Pagamenti e modalità di fatturazione

La fatturazione del servizio avverrà in tre fasi corrispondenti alla consegna del: progetto preliminare (fase 1) pari al 20% del corrispettivo, progetto definitivo (fase 2) pari al 30% del corrispettivo, progetto esecutivo (fase 3) pari al 50% del corrispettivo. Unitamente alla fattura dovrà essere allegato il riepilogo sintetico del servizio reso. Il pagamento del corrispettivo verrà effettuato entro 60 giorni dalla presentazione della relativa fattura. La SVIM si riserva di non procedere al pagamento qualora dovessero emergere irregolarità contributive. Il pagamento di ogni singola fattura avrà luogo mediante ordine di bonifico, sul conto corrente segnalato e dedicato, che dovrà rispettare le disposizioni di cui all’art. 3 della Legge n. 136/2010.

8. Tutela della privacy e dati sensibili

I dati dei quali SVIM entra in possesso a seguito del presente avviso saranno trattati nel rispetto del codice in materia di protezione dei dati personali di cui al D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. e del Regolamento Europeo n. 679/2016 sulla Data Protection (GDPR).

9. Responsabile Del Procedimento

Il soggetto individuato al corretto e razionale svolgimento della fase per l’indagine di mercato e per la successiva trattativa diretta MEPA è il Responsabile del Procedimento Dott. Gianluca Carrabs.

10. Altre informazioni

Il presente avviso non è vincolante per la SVIM.

Con il presente Avviso non è posta in essere alcuna procedura di gara concorsuale o paraconcorsuale di gara d’appalto o procedura ristretta. SVIM si riserva, a proprio insindacabile giudizio, di sospendere, modificare od annullare la procedura relativa al presente avviso esplorativo, e di non procedere all’indizione della successiva trattativa diretta per l’affidamento di detto servizio.

Le dichiarazioni di interesse che perverranno non comporteranno alcun obbligo o impegno per la SVIM, pertanto gli operatori economici nulla potranno pretendere in termini di risarcimenti, rimborsi, indennizzi o mancati guadagni di ogni genere e a qualsiasi titolo relativamente alle manifestazioni di interesse che dovessero far pervenire.

Il presente avviso è pubblicato comprensivo degli allegati sul sito Internet della SVIM, all’indirizzo www.svim.eu, sezione “Bandi e Avvisi”;

Per informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si dà atto che non sono attive convenzioni CONSIP di cui all’art. 26, comma 1 della Legge n. 488/1999, né sono rinvenibili nel mercato elettronico della pubblica amministrazione di cui dall’articolo 328, comma 1, del regolamento di cui al D.P.R. 5 ottobre 2010 n. 207, servizi analoghi o comparabili con quelli oggetto della presente procedura.