immagine bg interna

Svim al Salone Internazionale del Libro per la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale del Codice Forestale Camaldolese

Il focus dedicato a Svim si terrà sabato 16 ottobre alle ore 10.30 e potrà essere seguito in diretta streaming al seguente link oppure sulla pagina Facebook di Svim e sarà dedicato all’Azione Pilota del Progetto Strategico TAKE IT SLOW

Dopo un anno di chiusura al pubblico a causa della pandemia, il Salone Internazionale del Libro torna in presenza nella sua XXXIII edizione nella zona fieristica del Lingotto dal 14 al 18 ottobre. Questa edizione del Salone del Libro ha come tema Vita Supernova, icona anche del manifesto del Salone, riferimento dantesco nel titolo, che come si legge nella presentazione, si riferisce con un gioco di parole al periodo che stiamo vivendo: La supernova è una stella che esplode. La sua energia può essere utile o distruttiva, la sua luce può accecare o illuminare.

La partecipazione della Regione Marche al Salone del Libro di Torino edizione 2021 assume una doppia valenza: fattuale e simbolica. Da una parte costituisce una vetrina e un mercato importante per le produzioni editoriali marchigiane, dall'altra rappresenta un segno di ripartenza e di vivacità dell'intero comparto culturale della regione.

Il focus dedicato a Svim si terrà sabato 16 ottobre alle ore 10.30 e potrà essere seguito in diretta streaming al seguente link oppure sulla pagina Facebook di Svim e sarà dedicato all’Azione Pilota Progetto Strategico TAKE IT SLOW nell’ambito del programma Interreg Italia Croatia relativo alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale transnazionale del Codice Forestale Camaldolese e vedrà la partecipazione di: Don Gianni Giacomelli Priore Monastero della Santa Croce di Fonte Avellana,  Gianmauro Melis Amministratore Unico Svim  e Lucia Catalani Coordinatore Progetto e Responsabile Area Svim.

“Un evento molto importante – ha dichiarato Gianmauro Melis AU di Svim – quello del Salone Internazionale del Libro che torna in presenza dopo il difficile periodo che tutti noi abbiamo vissuto. Il nostro focus di sabato mattina punterà alla valorizzazione del patrimonio culturale immateriale transnazionale del Codice Forestale Camaldolese legato a TAKE IT SLOW un Progetto Strategico di cooperazione transfrontaliera di cui Svim è partner. L'obiettivo è quello di individuare un nuovo cammino, nella gestione delle destinazioni turistiche, basato sul patrimonio naturale e culturale comune, protetto e valorizzato per lo sviluppo del turismo marittimo e costiero, al fine di raggiungere la coesione economica, sociale e territoriale delle destinazioni turistiche transfrontaliere congiunte dell’Adriatico, consentendo alle parti interessate regionali e locali di scambiare conoscenze, sviluppare e attuare azioni pilota e testare nuove politiche. Un palcoscenico perfetto questo di Torino che omaggia il settimo centenario dantesco anche nel suo titolo, elemento, peraltro, che lega Fonte Avellana al Sommo Poeta il quale ha reso immortale l’Eremo nel XXI canto del Paradiso della Divina Commedia”.