immagine bg interna

Mercoledì, 28 Ottobre 2020 10:19

Privacy Policy SVIM Srl

31 Luglio 2019 - L’informativa privacy è redatta in conformità al Regolamento UE 2016/679 entrato in vigore il 25 maggio 2018 e che abroga la direttiva 95/46/CE. Essa risponde al preciso dovere del titolare del trattamento di garantire la liceità, la correttezza, la trasparenza del trattamento nei confronti dell’interessato (art.5 del Reg. UE 2016/679).

    • Titolare del trattamento dei dati:   SVIM- Sviluppo e Marche- Dott. Gianluca Carrabs (Amministratore Unico)
    • Responsabile della protezione dei dati (DPO):  Avv. Luigi Randazzo

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO 

Il trattamento dei dati personali è realizzato per mezzo delle operazioni indicate dall’art. 4 n. 2) GDPR e precisamente: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati.

Il trattamento dei Suoi dati personali non comporta alcuna decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione.

Il trattamento viene effettuato mediante strumenti elettronici e/o automatizzati, supporti        cartacei con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate.

I dati acquisiti e le modalità del trattamento sono pertinenti e non eccedenti rispetto alla tipologia dei servizi resi.

In conformità al principio di “minimizzazione dei dati” espresso nel Reg. UE all’art.5 co.1, i sistemi informativi e i programmi informatici utilizzati dalla Società sono configurati in modo da ridurre al minimo l’uso di dati personali e identificativi.

Tali dati sono trattati solo nella misura in cui sia necessario per il conseguimento delle finalità indicate nella presente Informativa.

I Dati sono trattati e conservati per il tempo richiesto dalle finalità per le quali sono stati raccolti.  Pertanto:

  • i Dati Personali raccolti per scopi collegati all’esecuzione di un contratto tra il Titolare e l’interessato saranno trattenuti sino a quando sia completata l’esecuzione di tale contratto.
  • i Dati Personali raccolti per finalità riconducibili all’interesse legittimo del Titolare saranno trattenuti sino al soddisfacimento di tale interesse. L’interessato può ottenere ulteriori informazioni in merito all’interesse legittimo perseguito dal Titolare contattando il Titolare.
  • quando il trattamento è basato sul consenso dell’interessato, il Titolare può conservare i Dati Personali più a lungo sino a quando detto consenso non venga revocato. 

Inoltre il Titolare potrebbe essere obbligato a conservare i Dati Personali per un periodo più lungo in ottemperanza ad un obbligo di legge o per ordine di un’autorità. 

In ogni caso, il criterio utilizzato per determinare il periodo di conservazione è improntato al rispetto dei termini imposti dalle leggi applicabili (in particolare le normative fiscali e quelle inerenti alla farmacovigilanza) e dai principi di minimizzazione del trattamento, limitazione della conservazione e di razionale gestione degli archivi. 

Al termine del periodo di conservazione i Dati Personali saranno cancellati. 

l trattamento dei Suoi dati personali potrà essere effettuato sia con strumenti elettronici sia senza il loro ausilio, su supporti (secondo i casi) di tipo cartaceo o elettronico e ciò potrà avvenire per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui le informazioni personali sono state raccolte in relazione all’obbligo di conservazione previsto per legge per i documenti detenuti dalla Pubblica Amministrazione, con modalità atte a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati medesimi e ogni altro diritto a Lei spettante.

 

Leggi l'informativa completa qui:

Privacy Policy SVIM Srl

 

 

Pubblicato in Trasparenza
Mercoledì, 05 Agosto 2020 15:06

Svim compie 20 anni di attività

Svim l’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche compie 20 anni e festeggia questa ricorrenza con la consegna del “Premio EURADA – EURADA AWARDS” come Migliore Agenzia di Sviluppo 2019 in Europa. La cerimonia di premiazione si è tenuta presso Villa Miralfiore a Pesaro e l’importate riconoscimento è stato consegnato all’Amministratore Unico di Svim Gianluca Carrabs direttamente dalle mani della Presidente di EURADA la dottoressa Roberta Dall'Olio, Associazione che raggruppa tutte le Agenzie di Sviluppo Europee. Presente all’evento anche il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e il Presidente del Consiglio Comunale di Pesaro Marco Perugini. Sempre ieri sera sono poi state premiate Rodolfina Bucci, Lucia Catalani e Ida Prosperi le 3 manager che rappresentano la spina dorsale della società.

“Non potevamo festeggiare meglio di così i nostri 20 anni – ha dichiarato Gianluca Carrabs AU di Svim – è per me un grande onore ricevere questo premio qui, a Pesaro, questa sera. Oggi con questo riconoscimento abbiamo dimostrato che le managerialità pubbliche funzionano, che le nostre tre risorse dirette sono figure professionali di spicco e che i nostri collaboratori, di cui molti giovanissimi, sono elementi fondamentali e indispensabili per la corretta operatività della nostra società che, lo voglio ricordare sinteticamente, è il braccio operativo e cinghia di distribuzione fra le Marche e Bruxelles nella gestione e reperimento dei Fondi Europei. Lo stesso premio è legato ad una nostra best practice: Il Voucher Transnazionale all'Innovazione. Questo è uno strumento snello che sburocratizza il procedimento amministrativo di liquidazione delle risorse e velocizza i pagamenti alle imprese. Una misura strategica e operativa allo stesso tempo che mira a stimolare l'innovazione, il riposizionamento, l'incoraggiamento dei processi di sviluppo e lo spirito imprenditoriale tra PMI di diversi settori”. “Il nostro – ha continuato Carrabs – è un modello che funziona e, infatti, a breve la società, che oggi conta solamente tre dipendenti, lancerà un bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 56 nuovi addetti, di cui 12 saranno operativi all’interno delle funzionalità della società e gli altri, invece, si occuperanno del Numero Unico di Emergenza Europeo 112, ovvero la Centrale Unica di Risposta per tutte le emergenze che si dovessero manifestare nei territori delle Regioni Marche ed Umbria, anche questo un incarico prestigioso e delicato inerente la sicurezza di tutti i cittadini”.

“Le Marche spendono bene i fondi che l’Europa mette a disposizione dei nostri territori – ha sottolineato Luca Ceriscioli Presidente della Regione Marche – questo è un fatto noto e conosciuto da tutti. Sono tanti i riconoscimenti in tal senso e quello di oggi sancisce in maniera definitiva che Svim, specialmente negli ultimi anni, è riuscita ad essere un elemento cardine delle politiche della Regione Marche e dell’Ue relative ai finanziamenti europei. Siamo una regione particolarmente virtuosa in questo senso e le Marche hanno sempre raggiunto l’obiettivo di spesa previsto dall’Unione europea. Quanto ha inciso la Svim in questo processo? Tecnicamente moltissimo, un lavoro fatto con discrezione e nell’ombra, ma di cui imprese e pubblica amministrazione godono quotidianamente”.

“Sono emiliana e venire qui a Pesaro a consegnare a Svim questo premio è per me un piacere ed un onore – ha concluso Roberta Dall'Olio Presidente di EURADA – proprio perché circa 20 anni addietro avevo avuto modo di incrociarmi professionalmente con Svim. Vedere oggi questi risultati è un segnale forte delle capacità di questa realtà marchigiana e, quindi, è con gioia che consegno questo premio alla luce dei valori espressi dalle vostre progettualità e dal vostro potenziale innovativo”.

Pubblicato in Notizie

#Turismo culturale e sostenibile: Raffaello Sanzio e le Marche, #IoViaggioItaliano”: riscoprire la bellezza dei paesaggi, dei borghi e delle opere artistiche per il rilancio del settore turistico e superare la crisi post Covid-19. 

Questa mattina, diretta streaming dalle Scuderie del Quirinale, visita alla mostra “Raffaello 1520-1483” e presentazione delle monete celebrative per il 500° anniversario della morte dell’artista.

(ROMA, 24 luglio 2020) Si è svolta questa mattina la diretta streaming dal titolo “#Turismo culturale e sostenibile: Raffaello Sanzio e le Marche, #IoViaggioItaliano”, promossa da Regione Marche, Fondazione UniVerde, Scuderie del Quirinale e Svim – Agenzia di Sviluppo della Regione Marche, con il supporto di Automobile Club d'Italia.

Il 2020 è l’anno delle celebrazioni del 500° anniversario della morte di Raffaello Sanzio, artista poliedrico che ha mosso i suoi primi passi nelle Marche, in particolare a Urbino, sua città natale. Autore di capolavori rari e preziosi, fu un punto di riferimento fondamentale nella Roma di Papa Giulio II, prima, e di Papa Leone X, dopo, chiamato a contribuire con le sue opere al rinnovamento artistico della Città Eterna, dove fu punto di riferimento per artisti, antiquari e poeti. 

La diretta, in collegamento dalle Scuderie del Quirinale, si è svolta in occasione della mostra “Raffaello 1520-1483” che i rappresentanti dei soggetti promotori hanno potuto apprezzare all’interno dell’area museale, visitando le oltre 200 opere provenienti dalle più importanti collezioni internazionali, introdotte da Mario De Simoni, Presidente delle Scuderie del Quirinale.

L'evento è stato occasione per rilanciare #ioviaggioitaliano, la campagna per incentivi e attivismo civico a favore del turismo in Italia, promossa da Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, e dall’inviato di Striscia la notizia, Jimmy Ghione

Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde, ha dichiarato: “Il turismo culturale può essere un esempio di sostenibilità e di rilancio per un settore in grave crisi. Le Marche, da questo punto di vista, possono dare un segnale positivo incentivando il turismo nelle aree interne e nei borghi, che può permettere di estendere le aree visitate e i periodi di vacanza. La mostra su Raffaello, che abbiamo apprezzato, e le splendide monete coniate dalla Zecca, presentate oggi all'evento, sono un contributo eccezionale al rilancio della cultura come grande volano di attrazione verso il nostro Bel Paese”.

Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche, ha dichiarato: “Il turismo esperienziale è la tipologia di visita di cui noi ci facciamo portavoce, quella che permette al visitatore la scoperta di piccole realtà con le loro preziose bellezze dal punto di vista storico, artistico, architettonico e paesaggistico. Le Marche sono un territorio privilegiato, a partire dai numerosi borghi e dai musei che custodiscono un ricco ed eterogeo patrimonio. Un’inestimabile risorsa che fa conoscere, in sicurezza, a tutti i turisti la cultura, le tradizioni e l’identità di una regione che si estende dagli Appennini al mare”.

Gianluca Carrabs, Amministratore Unico di Svim – Agenzia di Sviluppo della Regione Marche, ha dichiarato: “Abbiamo voluto rilanciare la campagna #ioviaggioitaliano, declinandola anche in #ioviaggiomarchigiano. Quello che proponiamo è un modello di sviluppo integrato per l’economia delle Marche e, soprattutto, del suo entroterra, tramite il turismo outdoor. Un prodotto turistico legato all’ambiente e alla cultura del territorio, favorendo l’incremento di posti di lavoro, il ripopolamento dei borghi e una forte destagionalizzazione dell’offerta. L’obiettivo è quello di favorire una veloce ripresa post Covid di tutto il comparto turistico regionale”.

Mario De Simoni, Presidente delle Scuderie del Quirinale, ha sottolineato “L’Italia deve ripartire puntando sulle proprie eccellenze come l’arte, la bellezza e il paesaggio. Il 2 giugno scorso, in coincidenza con la Festa della Repubblica, abbiamo voluto lanciare un segnale positivo con la ripartura della mostra dedicata a Raffaello. Il pubblico ha accolto con entusiamo il nostro invito facendo registrare il tutto esaurito sin dal primo giorno. L’annivesario dei 500 anni dalla morte del grande artista è un evento che ci stimola a ricordare l’eccezionalità del talento italiano ed è fondamentale che tutto il Paese, con le sue realtà più importanti come l’Istituto Poligrafico e la Zecca dello Stato e la Regione Marche, che ha dato i natali a Raffaello, si unisca nel celebrare questa straordinaria ricorrenza”.

Nel corso dell'incontro, si è tenuta la presentazione delle monete in oro e in argento realizzate dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per il 500° anniversario della morte di Raffaello Sanzio, con l’intervento dell’Ing. Matteo Taglienti: “Siamo orgogliosi di questo omaggio a Raffaello, uno dei più grandi artisti del Rinascimento italiano. La grandezza del suo genio si può apprezzare anche dalla grande qualità artistica del lavoro dei nostri maestri incisori. Sul dritto delle monete è rappresentato l’autoritratto del grande artista urbinate, conservato alle Gallerie degli Uffizi di Firenze, il rovescio riporta un particolare dell’affresco Scuola di Atene”.

All'evento, trasmesso in diretta streaming sulle Pagine Facebook della Fondazione UniVerde e di Svim, è intervenuto anche Gerardo Capozza, Segretario Generale ACI − Automobile Club d’Italia.

Pubblicato in Notizie

Svim l’Agenzia di Sviluppo della Regione Marche firma un accordo con il portale Discoverplaces.travel per raccontare i piccoli territori e rendere le persone protagoniste della vita delle loro comunità anche ai tempi del Coronavirus.

La crisi nel turismo che si prospetta a causa della pandemia da COVID 19 impone di intraprendere tutte le misure possibili per la tutela dell’industria del turismo e dei piccoli centri che vivono grazie a questa industria.

L’obiettivo della collaborazione è quello di valorizzare il tempo delle persone che si trovano spaesate in questa pandemia e di aiutarle a concentrarsi su pensieri positivi riguardanti il patrimonio dei loro territori. Perché tutti insieme potremo far rinascere i nostri amati territori.

Dice Gianluca Carrabs, Amministratore Unico della SVIM: ‘Le Marche sono un territorio bellissimo e dobbiamo continuare a raccontarlo. Mi sono imbattuto nella storia di Montecarotto, il piccolo paese degli orologi raccontato da un gruppo di persone del posto e pubblicato in due lingue sul portale. Ho visto la positività delle risposte e il coinvolgimento dei lettori e abbiamo deciso di estendere questa positività a tutti i borghi della regione’.

Raccontare storie ha anche l’obiettivo di valorizzazione attraverso la comunicazione in due lingue del patrimonio materiale dei territori. Una comunicazione comunque destinata ad un pubblico di potenziali turisti internazionali e ai nostri fratelli emigrati all’estero.

Claudia Bettiol con il suo gruppo Discoverplaces ha reagito immediatamente alla pandemia focalizzando la sua attenzione sui piccoli centri attraverso #ilfuturonellenostreradici che coinvolge cittadini e piccole imprese nella narrazione dei territori.

La collaborazione dura un anno e sarà gratuita. Compito di Discoverplaces sarà quello di raccogliere dai territori le storie sul patrimonio materiale e immateriale nonché quelle di piccole imprese produttrici di eccellenze riconosciute. 

Potranno scrivere tutti agli indirizzi mail di tutto lo staff di Discoverplaces, tramite MessengerWhatsApp o altri sistemi di comunicazione.  Quando Discoverplaces riceverà una proposta valuterà se è procedere alla trasformazione in articolo divulgativo e ad integrarlo con la storia del paese.

Discoverplaces farà un editing del materiale per il SEO e per ottimizzare il linguaggio per un pubblico internazionale e lo invierà all’interessato per aiutarlo a capire come è importante la comunicazione e come utilizzare tutto il materiale che sarà prodotto da Discover.

Dopo la sua approvazione, Discoverplaces provvederà alla sua traduzione, al suo caricamento sul portale e alla ottimizzazione del SEO nelle due lingue italiano e inglese. 

Ogni contenuto (testi e immagini) avrà sempre l’indicazione del suo autore. Discoverplaces potrà poi utilizzare i contenuti per tutte le attività di promozione dei territori delle Marche nel mondo.

A sua decisione, Claudia Bettiol potrà preparare uno dei video di ringraziamento e dedica che sta pubblicando su YouTube e sui social per aiutare le persone a combattere la depressione da Coronavirus facendole sentire protagoniste della vita del proprio paese in modo proattivo.

In questo momento, raccontare le nostre radici può portare solo benefici alle persone, alle comunità per la nostra rinascita.

Discoverplaces è una casa editrice che pubblica la collana “Guide Turistiche dei Borghi d’Italia/Travellers’ Guide to Italy’ e gestisce un portale web in due lingue. 

È una start up innovativa che da anni si occupa della promozione dei piccoli territori e della creazione di ponti culturali con le comunità di emigrati italiani nel mondo.

Pubblicato in Notizie