immagine bg interna

Risultati della ricerca per: Innovazione

Le tre Agenzie regionali insieme l’8 luglio a Foligno per il rilancio dell’economia, l’attrazione di investimenti e lo sviluppo sostenibile

Programmazione Europea, Innovazione, Ricerca e Trasferimento Tecnologico, Turismo, Marketing Territoriale, Aree interne, Transizione ecologica e digitale, Pnrr: questi i temi principali al centro del Protocollo di Intesa firmato oggi 8 luglio a Foligno tra Sviluppumbria SpA, Agenzia per lo Sviluppo Economico in house providing della Regione Umbria e le sue omologhe di Abruzzo e Marche, Abruzzo Sviluppo SpA e SVIM Sviluppo Marche srl, finalizzato a lanciare una cooperazione innovativa e a sviluppare sinergie comuni tra le Agenzie di Sviluppo del Centro Italia.

Questa alleanza strategica, la prima in Italia tra Agenzie di Sviluppo, ricalca le orme di Hamu, l’Hub interregionale Abruzzo Marche Umbria, nato nello scorso mese di maggio per volere dei presidenti delle Regioni Abruzzo, Marco Marsilio, Marche, Francesco Acquaroli e Umbria, Donatella Tesei.

Così come la mission di Hamu è sintetizzare i progetti già esistenti, a livello scientifico/accademico e imprenditoriale/economico, per lo sviluppo delle tre regioni, l’iniziativa messa in campo dalle tre Agenzie di Sviluppo punta a individuare strategie comuni e aree di intervento per attrarre investimenti, partecipare a bandi europei, massimizzare i rispettivi background al fine di mettere in campo quante più risorse possibili, materiali e immateriali, per il rilancio del Centro Italia.

La firma dell’Accordo è avvenuta a conclusione di un’intensa giornata di lavoro promossa e organizzata da Sviluppumbria presso la propria sede di Foligno dove si è svolto un articolato confronto che ha permesso all’Amministratore Unico di Sviluppumbria Michela Sciurpa, al Presidente di Abruzzo Sviluppo, Stefano Cianciotta, e a Gianluca Carrabs, Amministratore Unico di Svim di entrare nel dettaglio operativo di strumenti e metodologie a sostegno dello sviluppo economico locale che consentiranno alle tre Agenzie di Sviluppo di agire congiuntamente sui temi al centro dell’accordo.

I lavori hanno potuto contare su numerosi e importanti contributi: oltre ai vertici e agli esperti delle tre Agenzie di Sviluppo Regionali, sono intervenuti l’Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Umbria Michele Fioroni, l’Assessore al Bilancio della Regione Marche Guido Castelli, il Presidente di ANCI Umbria Michele Toniaccini, il Presidente di Gepafin Carmelo Campagna, il Dirigente del Servizio Pianificazione e Coordinamento Fondi Europei e Nazionali della Regione Umbria Paolo Reboani, il Presidente di Umbria Aerospace Cluster Daniele Tonti, il Presidente di Umbria Nautical Cluster Giampaolo Cicioni, il Direttore del Centro Servizi COSMOB Marche Alessio Gnaccarini e la Direttrice del Centro Servizi MECCANO Marche Letizia Urbani.

Si è così attivato un importante think tank che tradurrà in azioni congiunte le strategie e gli indirizzi programmatici concordati da Cianciotta, Sciurpa e Carrabs.

“Esprimo viva soddisfazione per i risultati operativi di questo primo incontro operativo che riporta in primo piano la Agenzie di Sviluppo di Umbria, Marche e Abruzzo per il rilancio economico dell’Italia centrale - ha dichiarato l’AU di Sviluppumbria Michela Sciurpa - Ringrazio il Presidente di Abruzzo Sviluppo e l’Amministratore Unico di Svim per avere accolto con tanto entusiasmo il nostro invito a venire in Umbria per iniziare questa nuova fase di lavoro. Ascolto delle istanze territoriali, coprogettazione e networking sono i nuovi valori di Sviluppumbria che mettiamo da oggi a fattore comune per promuovere insieme la competitività dei nostri territori”

“Siamo molto soddisfatti del networking avviato in queste settimane con Sviluppumbria e Svim, con le quali abbiamo già condiviso importanti momenti di interlocuzione e confronto in vista dell’incontro in presenza a Foligno, l’8 luglio”, ha commentato il presidente di Abruzzo Sviluppo SpA Stefano Cianciotta.

“Occorre ridefinire le nuove catene del valore – ha proseguito – e dalla sinergia con le nostre omologhe di Umbria e Marche nascerà un nuovo, importante soggetto, che pur mantenendo piena autonomia all’interno dei propri territori di riferimento, si candida a essere un autorevole interlocutore sia a livello nazionale, sia a livello europeo, quando ci sarà da attrarre risorse per lo sviluppo di questi territori”.

“Esprimo grande soddisfazione per questa brillante iniziativa – ha dichiarato Gianluca Carrabs Amministratore Unico di Svim Agenzia di Sviluppo della Regione Marche -, unica nel suo genere, ringrazio i colleghi di Sviluppumbria e Abruzzo Sviluppo per la loro solerzia e capacità per aver intercettato questa grande opportunità. Le sfide che ci attendono possono creare un volano economico enorme, con le risorse dell’imminente programmazione comunitaria, Pnrr, Contratto Istituzionale di Sviluppo, questa alleanza tra agenzie è strategica per collocare queste risorse sul nostro territorio con efficacia, efficienza ed economicità”.

Pubblicato in Notizie

Bandi e iniziative nazionali ed europee a supporto dell’Internazionalizzazione

Ad un anno di distanza dalla firma del Patto per l’Export, nell’ambito del quale le istituzioni italiane si sono prefisse un potenziamento delle risorse pubbliche da destinare a finanziamenti a fondo perduto, tassi agevolati, sistemi di garanzia ma soprattutto, un più efficiente utilizzo degli stessi da parte del sistema imprenditoriale, a livello nazionale sono state messe in campo importanti misure, stimolando nuove progettualità in direzione dell’estero.

 

STILL OPEN: Voucher Internazionalizzazione Invitalia-MAECI

Il 9 marzo 2021 il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha dato il via alle richieste per un Voucher di 20.000 o 30.000 euro per le Micro e Piccole Imprese manifatturiere italiane che vogliono espandersi o consolidarsi sui mercati esteri.

In particolare, il voucher finanzia le spese sostenute dall’azienda beneficiaria per usufruire di un Temporary Export Manager (TEM) con competenze digitali ed iscritto nell’apposito elenco MAECI, nell’ambito di un contratto di consulenza manageriale della durata di 12 mesi per le MPI e di 24 mesi per le reti di imprese.

La consulenza del TEM dovrà essere focalizzata sui processi di internazionalizzazione attraverso:

  • Analisi e ricerche sui mercati esteri
  • Individuazione e acquisizione di nuovi clienti
  • Assistenza nella contrattualistica per l’internazionalizzazione
  • Incremento della presenza nelle piattaforme di e-commerce
  • Integrazione dei canali di marketing online
  • Gestione evoluta dei flussi logistici

È ancora possibile richiedere il Voucher Internazionalizzazione fino all’esaurimento delle risorse stanziate, pari a 50 milioni di euro.

Fonte: Sito di Invitalia.

 

SEMPRE DISPONIBILE: Fiere Smart 365

Fiere Smart 365 è la piattaforma per la gestione delle fiere digitali di cui ICE-Agenzia dispone dei diritti di utilizzo. Diversi i servizi offerti e nello specifico:

1) Una Fiera virtuale a cui si può presenziare da remoto attraverso un’esperienza che replica il look and feel dell'evento, implementando cataloghi digitali, video degli stand e chat interattive oltre ad una piattaforma di commercio B2B attiva durante i giorni di svolgimento dell’evento.

2) Fiera 365 che è una sorta di social network che consente di continuare la relazione commerciale avviata con i buyer e dà la possibilità di effettuare acquisti tra espositori e visitatori certificati, anche a fiera conclusa, 365 giorni all'anno.

3) Fiera Smart aggiunge alla piattaforma funzionalità di data analytics e intelligenza artificiale, che consentono di ottimizzare il matching tra gli operatori.

Fonte: “Fiera Smart 365 e B2B Virtuali” dal sito di ICE Agenzia.

 

TEMPORANEAMENTE SOSPESO: Fondo 394/81 di SIMEST

Dopo un solo giorno dall’apertura e a seguito del massiccio afflusso di domande rispetto alle risorse finanziarie previste, è stata temporaneamente sospesa la possibilità di prenotazione per la richiesta dei finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione SIMEST.

Tuttavia agli utenti con prenotazione valida, sempre nella misura consentita dalle risorse disponibili, sarà nuovamente garantita la possibilità di accedere al Portale per finalizzare la propria domanda di finanziamento.

I finanziamenti, che prevedono fino al 25% a fondo perduto e la quota restante ad un tasso agevolato, coprono le spese consulenziali relative ad azioni quali:

  • Patrimonializzazione
  • Partecipare a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema
  • Inserimento Mercati Esteri
  • Temporary Export Manager
  • E-Commerce
  • Studi di Fattibilità
  • Programmi di Assistenza Tecnica

Fonte: Sito di Simest sul quale saranno disponibili tutti gli aggiornamenti in merito.

 

Fondi europei per il settore tessile marchigiano che guarda alla sostenibilità e all’innovazione: S4Fashion di COSME

S4Fashion è un programma finanziato da COSME nell’ambito della più ampia iniziativa S4Fashion-Sustainability for Fashion, con lo scopo di selezionare e finanziare al 100%, per un massimo di 15.000 euro,  le spese sostenute da 25 partnership transnazionali che mirano a creare un nuovo prodotto o un servizio innovativo favorendo l’implementazione e l'adozione di modelli, pratiche di sostenibilità e circolarità nei settori della moda.

I partenariati prescelti beneficeranno anche di ulteriori servizi di supporto alle imprese come seminari di formazione, tutoraggio, eventi di networking e forum di investimento per far sì che i progetti innovativi si trasformino in un prodotto, un servizio commerciabile o un modello di business “disruptive”.

>> Le candidature possono essere presentate dal 19 maggio 2021 al 29 ottobre 2021 ore 17:00.

Fonte: Sito di S4Fashion.

Pubblicato in Notizie

Via ad HORIZON 2021-27: il programma UE di ricerca e innovazione transnazionale più vasto al mondo

Approvato in via definitiva dall’Europarlamento con un budget di 95,5 miliardi di euro per il settennato 2021-27 Horizon Europe, il più vasto programma di ricerca e innovazione transnazionale al mondo. Rese note la struttura del programma e le azioni finanziate.

 

Horizon Europe (HE) costituisce il più vasto programma di ricerca e innovazione transnazionale al mondo ed uno dei più ambiziosi in seno all’Unione europea. Con una dotazione complessiva di 95,5 miliardi per il periodo 2021-2027, finanzia attività di ricerca e innovazione principalmente attraverso inviti a presentare proposte aperti e competitivi.

Si tratta di un programma a gestione diretta, ovvero direttamente attuato dalla Commissione europea, con l’ambizione di facilitare la collaborazione e rafforzare l'impatto della ricerca e dell'innovazione nello sviluppo, nel sostegno e nell'attuazione delle politiche dell'UE, affrontando al contempo le sfide globali.

 

La struttura e i Work Programs

Sono attualmente in corso di preparazione i Work Programs (WPs) di Horizon Europe contenenti le call per i primi 4 anni (2021-2024) e a scadenze programmate sarà possibile sottoporre le proposte progettuali. I WP si articolano in Pilastri (pillar), Cluster e Topic:

Pillar I - Scienza Eccellente:

  • Consiglio Europeo della Ricerca
  • Azioni Marie Skłodowska-Curie
  • Infrastrutture di ricerca

Pillar II - Sfide Globali e Competitività Europea Industriale:

  • Cluster 1. Salute
  • Custer 2. Cultura, Creatività e Società Inclusiva
  • Cluster 3. Sicurezza Civile per la Società
  • Cluster 4. Digitale, Industria and Spazio
  • Cluster 5. Clima, Energia e Mobilità
  • Cluster 6. Alimentazione, Bioeconomia, Risorse Naturali, Agricoltura e Ambiente

Pillar III - Europa Innovativa:

  • Consiglio Europeo per l’Innovazione

A cui si aggiunge:

  • Ampliamento della partecipazione e rafforzamento dell’Area di Ricerca Europea.

 

Chi può rispondere alle Call di Horizon

In generale, qualsiasi soggetto giuridico avente sede in UE può partecipare al Programma, ma sono inclusi quelli provenienti da paesi terzi non associati e le organizzazioni internazionali, purché rispettino il regolamento di HE e le condizioni specifiche previste da ogni Call.

 

Le azioni e i contributi

L'ammontare del contributo europeo per i progetti finanziati da Horizon Europe varia in relazione alla tipologia di azione:

  • Azione di ricerca e innovazione (RIA): attività che mirano principalmente a creare nuove conoscenze o esplorare la fattibilità di una tecnologia, prodotto, processo, servizio o soluzione (ricerca di base e applicata, sviluppo e integrazione tecnologico, test, dimostrazione e convalida di un prototipo su piccola scala in un laboratorio o ambiente simulato).

       Contributo UE: 100% delle spese ammissibili.

  • Azione per l'innovazione (IA): mira a definire piani o design per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati (prototipazione, test, dimostrazione, sperimentazione, convalida del prodotto su larga scala e applicazione sul mercato).

       Contributo UE: 70% delle spese ammissibili (100% per gli enti no profit).

  • Azione di coordinamento e supporto (CSA): coordinamento di azioni bottom-up che promuovono la cooperazione tra soggetti giuridici degli Stati membri e Paesi associati per rafforzare lo Spazio europeo della ricerca.

       Contributo UE: 100% delle spese ammissibili.

  • Programma co-fund (CoFund): attività a supporto di networking e coordinamento, ricerca, innovazione, azioni pilota, innovazione e diffusione sul mercato, formazione e mobilità, sensibilizzazione e comunicazione, diffusione e valorizzazione dei risultati. Questo Programma sarà stabilito o attuato da soggetti giuridici che gestiscono o finanziano programmi di ricerca e innovazione, diversi dagli organismi di finanziamento europei.

       Contributo UE: tra il 30%-70% delle spese ammissibili.

  • Innovazione e diffusione sul mercato (IMDA): azioni per l'innovazione e altre attività necessarie a diffondere l'innovazione sul mercato (anche scaling-up e finanziamento misto).

       Contributo UE: 70% delle spese ammissibili (100% per gli enti no profit).

  • Formazione e mobilità (TMA): attività basate sulla mobilità tra paesi, settori o discipline, allo scopo di migliorare le capacità, le conoscenze e le prospettive di carriera dei ricercatori.

       Contributo UE: 100% delle spese ammissibili.

  • Pre-commercial procurement (PCP): attività volte ad aiutare un gruppo transnazionale di acquirenti a rafforzare gli appalti pubblici per ricerca, sviluppo, convalida e, possibilmente, la prima implementazione di nuove soluzioni per migliorare in modo significativo la qualità e l'efficienza in aree di interesse pubblico, offrendo opportunità di mercato all'industria e i ricercatori.

       Contributo UE: 100% delle spese ammissibili.

  • Public procurement per soluzioni innovative (PPI): attività che mirano a rafforzare la capacità di un gruppo di acquirenti transnazionali di implementare in modo tempestivo soluzioni innovative ovviando alla frammentazione della domanda e condividendo rischi e costi.

       Contributo UE: 50% delle spese ammissibili.

 

Clicca qui per scoprire i bandi aperti

 

 

Fonte: Horizon Europe Work Programme 2021-2022 13. General Annexes

Pubblicato in Notizie

Ai blocchi di partenza ERASMUS+ 2021-27: il programma UE per i settori di istruzione, formazione, gioventù e sport

Via ad Erasmus+ il nuovo programma dell’Unione europea per il periodo 2021-2027 rivolto ai settori di istruzione, formazione, gioventù e sport. Forte del successo ottenuto nella programmazione precedente, Erasmus+ accresce il bacino dei beneficiari e il budget: stanziati 28,4 miliardi di euro, un importo quasi doppio rispetto alla programmazione precedente.

 

Obiettivi Generali e Specifici

L'obiettivo generale del programma è sostenere, attraverso l'apprendimento permanente, lo sviluppo formativo, professionale e personale degli individui nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, in Europa e nel resto del mondo, contribuendo in tal modo alla crescita sostenibile, a creare posti di lavoro di qualità e alla coesione sociale, alla promozione dell'innovazione e al rafforzamento dell'identità europea e della cittadinanza attiva.

Tra gli obiettivi specifici del programma: 

  • Promozione della mobilità degli individui e dei gruppi a fini dell’apprendimento così come della collaborazione, della qualità, dell'inclusione e dell'equità, dell'eccellenza, della creatività e dell'innovazione a livello delle organizzazioni e delle politiche nel campo dell'istruzione e della formazione;
  • Promozione della mobilità ai fini dell’apprendimento non formale e informale, partecipazione attiva dei giovani, così come della collaborazione, della qualità, dell'inclusione, della creatività e dell'innovazione al livello delle organizzazioni e delle politiche giovanili;
  • Promozione della mobilità a fini di apprendimento del personale sportivo così come della collaborazione, della qualità, dell'inclusione, della creatività e dell'innovazione a livello delle organizzazioni e delle politiche sportive.

 

La Struttura del Programma

Per raggiungere gli obiettivi sopra citati, è prevista l’attuazione delle azioni elencate qui di seguito:

AZIONE CHIAVE 1 – MOBILITÀ INDIVIDUALE

  • Mobilità dei discenti e del personale;
  • Attività di partecipazione dei giovani;
  • Attività DiscoverEU.

AZIONE CHIAVE 2 – COOPERAZIONE TRA ORGANIZZAZIONI E ISTITUZIONI

  • Partenariati per la cooperazione;
  • Partenariati su scala ridotta;
  • Partenariati per l'eccellenza, tra cui:
    • Università europee;
    • Centri di eccellenza professionale;
    • Accademie degli insegnanti Erasmus+;
    • Azione Erasmus Mundus;
  • Partenariati per l'innovazione, tra cui:
    • Alleanze per l'innovazione;
    • Progetti orientati al futuro;
    • Progetti di sviluppo delle capacità nel campo della gioventù;
    • Eventi sportivi senza scopo di lucro.

AZIONE CHIAVE 3 – SOSTEGNO ALLA DEFINIZIONE DELLE POLITICHE E ALLA COOPERAZIONE

Questa azione chiave sostiene l'azione European Youth Together che comprende inoltre: 

  • Azioni volte a preparare e a sostenere l'attuazione dell'agenda politica dell'UE in materia di istruzione, formazione, gioventù e sport;
  • La conduzione di sperimentazioni di politiche europee, guidate da autorità pubbliche di alto livello;
  • Azioni volte a raccogliere dati e conoscenze riguardo a sistemi e politiche nell'ambito dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport a livello nazionale ed europeo;
  • Azioni che favoriscono il dialogo strategico con i portatori di interessi all'interno e all'esterno dell'Unione europea;
  • Collaborazione con organizzazioni internazionali per rafforzare l'impatto e il valore aggiunto delle politiche nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

AZIONI JEAN MONNET

Le azioni Jean Monnet sosterranno:

  • Gli istituti di istruzione superiore all'interno e all'esterno dell'Europa per promuovere l'insegnamento e la ricerca sull'integrazione europea, e agevolare il dibattito e gli scambi sulle priorità strategiche dell'Unione con il mondo accademico e i decisori politici. Sono sostenute in particolare le sottoazioni seguenti:
    • Moduli Jean Monnet;
    • Cattedre Jean Monnet;
    • Centri di eccellenza Jean Monnet;
  • Altri ambiti dell'istruzione e della formazione. In particolare sono sostenute le sottoazioni seguenti:
    • Formazione degli insegnanti: elaborazione e messa a disposizione degli insegnanti di proposte di formazione strutturate sulle materie relative all'Unione Europea;
    • Reti: scambio di buone pratiche e sperimentazione del co-insegnamento nell'ambito di un gruppo di paesi;
  • Istituti designati che perseguono un obiettivo di interesse europeo, fornendo all'Unione, ai suoi Stati membri e ai suoi cittadini servizi di alta qualità in specifiche aree tematiche prioritarie.

 

Chi può partecipare ad Erasmus+

Il programma è aperto ai soggetti giuridici pubblici e privati attivi nei settori dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.

La partecipazione è aperta ai 27 Stati membri dell'Unione europea, a paesi e territori d'oltremare, ai paesi terzi associati al programma, ai paesi EFTA/SEE e ai paesi candidati all'adesione all'UE (la Repubblica di Turchia, la Repubblica di Macedonia del Nord e la Repubblica di Serbia). Possono inoltre prendere parte ad alcune azioni anche le organizzazioni dei paesi terzi non associati al programma.

In linea di massima, i principali gruppi beneficiari sono: 

  • Per progetti che interessano il settore dell'istruzione superiore, gli studenti nell'ambito dell'istruzione superiore, gli insegnanti e i professori dell'istruzione superiore, il personale di istituti d'istruzione superiore, i formatori e i professionisti in imprese;
  • Per progetti che interessano il settore dell'istruzione e formazione professionale, gli apprendisti e gli studenti che frequentano istituti di istruzione e formazione professionale, i professionisti e gli addetti all'istruzione e alla formazione professionale, il personale di organizzazioni di istruzione e formazione professionale iniziale, i formatori e i professionisti in imprese;
  • Per progetti che interessano il settore dell'istruzione scolastica, i dirigenti scolastici, gli insegnanti e il personale scolastico, gli alunni della scuola pre-primaria, primaria e secondaria;
  • Per progetti che interessano il settore dell'istruzione degli adulti, i membri di organizzazioni per l'istruzione non professionale degli adulti, i formatori, il personale e i discenti dell'istruzione non professionale degli adulti;
  • Per progetti che interessano il campo della gioventù, i giovani dai 13 ai 30 anni, gli animatori socioeducativi, il personale e i membri delle organizzazioni attive nel campo della gioventù;
  • Per progetti che interessano il campo dello sport, i professionisti e i volontari nel campo dello sport, gli atleti e gli allenatori.

 

 

Fonte: Erasmus+ Guida al programma

Qui l’invito a presentare proposte per il 2021 e qui la piattaforma per esplorare tutte le opportunità.

Pubblicato in Notizie

Il progetto FRAMESPORT sta sviluppando e testerà soluzioni innovative a favore dei vari ambiti di interesse dei piccoli porti, prendendo spunto anche da best practice nazionali ed internazionali e promuovendo un costante confronto con i principali stakeholder locali e nazionali, al fine di identificare i temi prioritari per lo sviluppo di una strategia complessiva. In tal senso, la realizzazione di una piattaforma ICT, in grado di raccogliere e sistematizzare i dati relativi alle portualità minori presenti nell’area, rappresenta uno dei principali obiettivi del progetto ed insieme un punto di partenza necessario ai successivi sviluppi del sistema.

Il progetto prevede la realizzazione di azioni pilota in ciascuna delle Regioni italiane adriatiche ed in quasi tutte le Contee croate che si affacciano alla costa. Tali azioni, fra loro diverse e peculiari ma al contempo collegate, riguardano temi specifici come la connettività, l’ambiente e l’innovazione, hanno l’obiettivo di testare nuove soluzioni per risolvere i problemi esistenti ed indirizzare i piccoli porti verso una crescita sostenibile.

Sulla base di questi strumenti, il progetto intende costruire un quadro strategico capace di offrire un nuovo impulso agli snodi marittimi minori lungo le coste adriatiche, rinnovandone l’importanza quali promotori economici del territorio.

Sviluppo Marche srl è a fianco del Servizio Tutela, Gestione e Assetto del Territorio della Regione Marche ed i Comuni di Gabicce Mare e Numana, nella definizione delle azioni pilota nei porti di Vallugola/Gabicce Mare e di Numana. Mobilità sostenibile e sviluppo di servizi turistici integrati per la valorizzazione del territorio sono le parole chiave.

Nella brochure in allegato maggiori informazioni sullle azioni del progetto. 

A questi link per tutti gli aggiornamenti: 

https://www.italy-croatia.eu/web/framesport
linkedin.com/company/framesport-interreg-italy-croatia/
facebook.com/framesportinterregitalycroatia

Per essere sempre aggiornati: è possibile iscriversi alla newsletter di progetto a questo link http://eepurl.com/guHI-5

Pubblicato in Notizie

Si è svolto con successo lo scorso 15 dicembre l'evento conclusivo dell'anno 2020 di Eurada, l'associazione che riunisce tutte le agenzie di Sviluppo delle regioni europee. Svim ha portato alta la bandiera della Regione Marche mostrando il premio come "Miglior Agenzia di Sviluppo d'Europa 2019", raccontando a tutti i partner europei lo strumento del "Voucher Transazionale all’Innovazione” per le Micro e Piccole Medie Imprese (leggi l'artcolo qui ) grazie all'intervento di Ida Prosperi, Responsabile Area Progetti di Svim. Per rivedere alcuni momenti salienti dell'evento guarda il video sul nostro canale YouTube .

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 23 Novembre 2020 10:39

Workshop tecnico di BlueCrowdfunding

Nell'ambito del nuovo progetto Interreg Med denominato "Bluecrowdfunding" la Pf. Economia Ittica della Regione Marche nei primi mesi del 2021 lancerà una campagna di crowdfunding civico a favore di iniziative circoscritte all'ambito dei settori Pesca e Acquacoltura. Per maggiori info sul progetto può consultare il link >> https://www.regione.marche.it/News-ed-Eventi/Post/66384/La-Regione-Marche-partecipa-al-progetto-BLUECROWDFUNDING .

Il progetto è finalizzato nel suo complesso a incrementare il livello di innovazione nell'ambito della “blue economy” nell’area del Mediterraneo attraverso la diffusione e la sensibilizzazione di finanziamenti alternativi come quello del crowdfunding, in grado di ampliare le possibilità di investimento del settore. Svim -Sviluppo Marche- gestisce per conto del servizio le attività di assistenza tecnica coordinandosi con il dirigente Ing. Pasquali e la dott.ssa Gagliardini Anibaldi, referente diretta.


Nell' ottica di condividere l'opportunità offerta al nostro territorio regionale è indetto per il giorno 2 dicembre p.v. orario 11-12.30 ca. un workshop tecnico che riunisce i principali stakeholder del settore per condividere i risultati emersi dalla nostra indagine ed ascoltare il vostro contributo con il duplice obiettivo di approfondire insieme la conoscenza di questo settore nei potenziali ambiti di interesse e soprattutto generare un coinvolgimento diretto degli associati nella partecipazione attiva alla prima campagna di crowdfunding civico lanciata dalla Regione Marche.

Si richiede conferma di presenza entro mercoledì 25 novembre in modalità "on line" scrivendo a questo indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., per aiutarci ad organizzare al meglio questo importante momento di condivisione.

 

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 20 Novembre 2020 12:13

Vuoi dirci la tua sul BlueCrowdfunding?

Nell'ambito del nuovo progetto Interreg Med denominato "BLUE CROWDFUNDING" la PF. Economia Ittica della Regione Marche nei primi mesi del 2021 lancerà una campagna di crowdfunding civico a favore di iniziative circoscritte all'ambito dei settori Pesca e Acquacoltura
 
Il progetto è finalizzato nel suo complesso a contribuire nell' incrementare il livello di innovazione nell'ambito della “Blue Economy” nell’area del Mediterraneo attraverso la diffusione e la sensibilizzazione di finanziamenti alternativi come quello del crowdfunding, in grado di ampliare le possibilità di investimento del settore.
 
Nell' ottica di condividere l'opportunità offerta al nostro territorio regionale è possibile compilare un brevissimo questionario per dare il proprio contributo qui >> https://urly.it/38jv4

Per maggiori info sul progetto >> https://bit.ly/33wDiHW

 
Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 04 Novembre 2020 10:48

BlueCrowdfunding


Il progetto BLUECROWDFUNDING è finalizzato a diffondere informazioni e know-how sul crowdfunding -raccolta fondi da parte della popolazione- applicato al settore della Blue Economy al fine di renderlo più accessibile agli operatori del settore e facilitare l'apporto di risorse economiche per la crescita "blu". Nello specifico, la Regione Marche, nel corso del 2021, avrà il compito di lanciare una campagna di crowdfunding per supportare una o più iniziative a scopo civico nel settore Pesca e Acquacoltura, ricorrendo ad una piattaforma adeguata da scegliere con modalità trasparenti e attraverso la predisposizione di un apposito bando.

 

 

Pubblicato in Progettazione europea

Svim Sviluppo Marche Srl, in qualità di lead partner del progetto Interreg Med "4helix+" è lieta di annunciare lo svolgersi dell'evento finale che avverrà il prossimo 20 ottobre, aprendo la partecipazione "virtuale" a tutti gli stakeholders del territorio interessati alla Blue Economy.

L'evento, che si svolgerà sia in presenza che on line secondo il programma in Agenda (v. allegato) sarà ospitato dalla Camera di Commercio di Siviglia e sarà composto da tavole rotonde interattive che riuniscono partner di progetto, stakeholder, organizzazioni pubbliche del settore dell'economia blu e PMI premiate con il progetto pilota "4helix+" provenienti da tutto l'Euromediterraneo (Spagna, Portogallo, Francia, Italia, Grecia, Croazia e Albania). 

Questi incontri sono destinati agli imprenditori, agli operatori e alle istituzioni dell'economia blu, nonché ai responsabili politici interessati dall'innovazione e dalla competitività della regione MED nel settore dell'economia blu.

L'importanza dell'economia blu nel panorama economico e culturale mediterraneo è oggi molto evidente e l'evento si concentrerà su come impatta la situazione attuale sul settore e quali opportunità possono sorgere nel mercato. 

Forniremo prospettive comparative, esaminando i diversi scenari del settore nel presente e affrontando il dibattito sul futuro. Avrà luogo una tavola rotonda sui risultati del progetto dal punto di vista delle Pmi blu premiate che analizzeranno l'impatto del programma pilota sulle loro attività e daranno un loro feedback sull’approccio di fertilizzazione incrociata. Un ulteriore sessione prenderà in esame le diverse prospettive nelle politiche dell'economia blu mediterranea, con l'ambizione di fornire un'analisi delle diverse dimensioni strategiche: regionale, locale e di finanziamento, grazie ad esperti e specialisti del settore. 

L'evento darà anche l'opportunità di fare il punto sull'attuazione del programma  "4helix+" attraverso la presentazione degli strumenti e delle iniziative messe in campo.

PERCHE' ADERIRE?...in epoca di Covid dove le relazioni fisiche sono limitate acquista ancora più valore poter continuare ad aggiornarsi e scambiare esperienze, informazioni ed opportunità e questo webinar offre a tutti un'interessante possibilità!

Per partecipare è necessario registrarsi al seguente link >>  https://camaradesevilla.com/eventos/?id=6300  (non aprire con Internet Explorer). Solo dopo essersi registrati si riceverà il link con le credenziali per partecipare al webinar (in lingua inglese).

 

Per qualsiasi chiarimento o curiosità, scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 8

Cerca Progetti