immagine bg interna

Risultati della ricerca per: Risparmio energetico

Opinion Leader” nell’ambito della Campagna Nazionale Italia in Classe A

Oggi, mercoledì 9 ottobre 2019 a Roma, il Direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA Ilaria Bertini e l’Amministratore Unico di SVIM Marche Gianluca Carrabs hanno firmano l’accordo che li vedrà collaborare per tutto il 2020 sui temi dell’efficienza energetica e la sicurezza sismica.

Nel 2018 Italia in Classe A ha raccontato la Regione Marche nella quarta tappa, ad Ascoli Piceno, del Road Show dell’Efficienza Energetica. Tra i temi portanti dell’appuntamento gli strumenti, gli incentivi e i finanziamenti a disposizione della PA per migliorare il livello di efficienza delle proprie strutture, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi nazionali ed europei di efficienza energetica.

Tra i partner di quella giornata SVIM Marche, che oggi sottoscrive per Italia in Classe A l’accordo dedicato agli Opinion Leader, azione della terza annualità della Campagna Nazionale promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e attuata da ENEA in applicazione del D. Lgs. 102/2014 art. 13.

Un impegno rinnovato che vede l’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica dell’ENEA e la Società di Sviluppo Marche alleate per promuovere, sensibilizzare e rafforzare le tematiche legate all’efficienza energetica e alla sicurezza sismica.

“In accordo con il Mise, abbiamo scelto questa azione per consolidare i risultati raggiunti negli anni precedenti e per sperimentare nuovi strumenti di comunicazione in grado di conseguire il raggiungimento di una parte sempre più ampia della popolazione. Le informazioni veicolate sono tese a fornire strumenti utili per consentire a ciascuno di farsi parte attiva nel processo che accompagna e facilita la transizione energetica verso la sostenibilità economica, ambientale e sociale” dichiara Ilaria Bertini, Direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA.

L’Amministrato Unico di SVIM Agenzia di Sviluppo della Regione Marche – Sviluppo Marche dott. Gianluca Carrabs ha sottolineato “Questo accordo è uno strumento strategico che consente di implementare e rafforzare il modello di formazione e assistenza tecnica che forniamo ai Comuni essendo, come SVIM, soggetto attuatore per la Regione Marche del Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia. Oggi nella nostra regione 100 comuni marchigiani sono parte attiva di politiche volte al risparmio energetico, produzioni di energie rinnovabili e riduzione delle emissioni clima alteranti”.

Hanno partecipato alla mattinata il Capo Divisione Sistemi Integrati di Sviluppo Territoriale dell’ENEA Mauro Marani, il Responsabile dell’Area Centro della stessa Divisione Giovanni Addamo e per Italia in Classe A la Responsabile scientifica della Campagna Maura Liberatori.

Per approfondire:

Tra le finalità degli impegni 2019/2010 della Campagna Italia in Classe A, il consolidamento dei risultati raggiunti negli anni precedenti e la sperimentazione di strumenti di comunicazione che, nel rispetto della completezza, trasparenza, correttezza delle informazioni divulgate, affrontino in chiave innovativa il raggiungimento della più larga parte della popolazione, con messaggi che esaltino la consapevolezza del ruolo che ciascuno può interpretare, inducendo ad un protagonismo attivo e informato, che accompagni e faciliti la transizione energetica verso la sostenibilità economica ambientale e sociale.

Un ruolo importante è quello degli Opinion Leader, definiti e individuati sulla base di parametri certi e verificabili. Istituzioni, associazioni, imprese e soggetti -non attivi nella filiera energetica- autorevoli nel loro settore di attività. Autorevolezza misurata sulla base del numero di clienti, associati, utenti e sulla reputazione per l’attenzione ai temi della sicurezza, dell’ambiente della sostenibilità sociale. La scelta di questa linea di attività e l’invito agli Opinion Leader così individuati, è scaturita per rafforzare le azioni di promozione e informazione svolte da ENEA e ampliare la platea dei quattro segmenti di popolazione (under 24, over 65, popolazione attiva e popolazione vulnerabile in condizione di povertà energetica) destinatari dei messaggi. Siamo certi che i messaggi da loro veicolati saranno accolti con apertura e fiducia da chi dagli stessi ricevono servizi affidabili.

Pubblicato in Notizie

10.000 euro di voucher ciascuno per 6 progetti marchigiani nel settore Pesca e Acquacoltura, Cantieristica e industria Off-shore e Turismo costiero

 

Carrabs: “Svim al centro delle politiche di innovazione e sviluppo sostenibile del mare”

Ancona 16 luglio 2019 - Si è tenuto lunedì sera (15 luglio 2019 ndr) presso il Fortino Napoleonico di Portonovo la cerimonia di consegna dei voucher del progetto 4helix+ coordinato da Svim Società Sviluppo Marche alle 6 imprese marchigiane vincitrici.

4helix+ è un progetto finanziato dal Programma MED per la crescita e l’innovazione del settore BLU attraverso la contaminazione delle imprese culturali e creative, che ha messo in palio un plafond di € 480.000,00 per voucher all’innovazione creativa rivolto a Micro Piccole e Medie Imprese e Start - up, delle regioni partner di progetto, appartenenti ai diversi settori della Blue Economy: biotecnologie, turismo costiero, pesca, acquacoltura, cantieristica, trasporti marittimi, energie rinnovabili, risorse minerali, strutture off-shore.

Erano presenti all’evento: l’Assessora regionale alle Attività Produttive Manuela Bora e l’Amministratore Unico di Svim Sviluppo Marche Gianluca Carrabs.

“Promuovere i processi di innovazione nei settori tradizionali ed emergenti della cosiddetta Blue Growth attraverso la contaminazione con il settore delle imprese culturali e creative – ha dichiarato l’Assessora regionale alle Attività Produttive Manuela Bora - è la sfida alla base del progetto MED 4helix+ e oggi abbiamo avuto il piacere di assegnare i 6 voucher messi in palio dal progetto alle 6 proposte progettuali che sono riuscite a coniugare al meglio le esigenze delle imprese blu marchigiane con soluzioni innovative disegnate su misura da imprese culturali e creative”. 

“Un risultato vincente che ha radici profonde – ha sottolineato Gianluca Carrabs AU di Svim – frutto di partnership create e consolidate attraverso un costante lavoro in team, che ha coinvolto 8 aree pilota nel bacino del Mediterraneo, promosso attraverso infodays, bootcamps e un evento di brokeraggio transnazionale tenutosi a Zara ad aprile. Da un lato le aziende marchigiane blu e, dall’altro lato, agenti innovativi, centri di ricerca, imprese culturali e creative fornitori di servizi, i knowledge providers, disposti a studiare soluzioni ad hoc per rispondere in maniera puntuale alle istanze degli operatori economici, contaminandoli con idee e proposte di prodotti, servizi e modelli innovativi. I numeri danno meglio delle parole un quadro della portata complessiva dell’iniziativa: 48 voucher assegnati in 8 aree pilota del bacino del mediterraneo, del valore di € 10.000,00 ciascuno, una platea di 194 knowledge providers provenienti dai vari Stati, attivamente coinvolti nella definizione di partnership vincenti per la presentazione di progetti culturali e creativi a beneficio delle 120 imprese blu registrate nella Piattaforma 4helix+, sviluppata ad hoc dal partner UNICAM, 85 progetti presentati di cui 15 nelle Marche tra i quali spiccano 21 progetti con forte transnazionalità grazie a partnership miste tra imprese e knowledge providers provenienti da diverse aree pilota. I 6 progetti selezionati nelle Marche hanno interpretato in maniera ottimale, rispetto alla totalità dei 15 progetti complessivamente presentati, la proposta di nuovi approcci all'innovazione nel settore dell'economia del mare nei settori della Pesca e Acquacoltura, Cantieristica e industria Off-shore e Turismo costiero”.

I 6 progetti marchigiani che hanno ricevuto i voucher  >> vedi la Galleria delle immagini

  1. Il Progetto BP / Bio-Packaging: utilizzo di materiali eco-sostenibili per il confezionamento dei prodotti ittici presentato dalla Ditta Ittica CO.PE.RI Srl e dal KP Blue Marine Service prevede una serie di attività legate alla valorizzazione dei prodotti ittici commercializzati dall'azienda, Ittica CO.PE.RI Srl, attraverso l'utilizzo di innovativi imballaggi biodegradabili e compostabili in sostituzione del comune packaging in plastica attualmente utilizzato nel settore.
  2. Il Progetto SEALAND Dalla terra al mare: innovare attraverso il patrimonio turistico coinvolge l'Agriturismo Rustico del Conero, il KP Nascente Creative Lab insieme alla Cooperativa di Pesca di Portonovo e l’Associazione Slow Food Ancona & Conero nella promozione del patrimonio turistico, come veicolo per preservare le tradizioni del territorio, la cultura del cibo e la storia, con una nuova prospettiva narrativa.
  3. Il Progetto eBT /e-Bike Telling presentato dalla Ditta Ebiketruck srl e dal KP Sineglossa consiste nello sviluppo di un nuovo servizio turistico - tour esperienziale in bicicletta elettrica- basato su approccio innovativo Art & Business, attraverso la creazione di storie e di un training di role playing alle guide turistiche, con l’obiettivo di aumentare il coinvolgimento del cliente.
  4. Il Progetto M.F.M.&M. (MARITIME FLEET MONITORING AND MANAGEMENT) presentato dalla Ditta ILMA SRL e dal KP Differens srl permette un nuovo sistema di monitoraggio volto al risparmio energetico e dei costi aziendali nonché alla promozione dei servizi a livello internazionale.
  5. Il Progetto Beachtime, proposto dalla Società Cooperative Palm Riviera e dal KP Altagamma srl, grazie alla semplicità e immediatezza del suo utilizzo, permette la diffusione di servizi informativi da parte di operatori pubblici e privati, nonché la gestione dei servizi di prenotazione, integrata da un sistema social rivolto alla comunità degli stabilimenti e utenti della Riviera del Tronto.
  6. Il Progetto Gente di Mare proposto dalla Lega Navale Italiana Sezione di San Benedetto del Tronto e dal KP albanese Maniacard, grazie alla messa punto di un’innovativa strategia di comunicazione permetterà la promozione degli sport acquatici in maniera accessibile per tutti nonché il turismo blu durante tutto l’anno.
Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 04 Aprile 2018 10:22

EMPOWERING

EMPOWERING

 

(www.empowering-project.eu/it/) mira ad accompagnare sei regioni europee (Croazia, Grecia, Italia, Romania, Spagna, Ungheria) verso una società a bassa intensità di carbonio rafforzando le capacità di enti locali e regionali nella definizione di strategie e piani energetici integrati. Il progetto contribuisce a colmare il divario di competenze necessarie per pianificare misure in linea con il Quadro europeo per l’energia e il clima 2030 e per raggiungere i nuovi obiettivi in termini di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, di consumo di energia da fonti rinnovabili e di efficienza energetica.

 

EMPOWERING affronta le sfide per il risparmio energetico che coinvolgono comuni e autorità regionali attraverso attività di apprendimento e di scambio transnazionale, tra le quali:

  • seminari transnazionali;
  • scambi “peer to peer” tra rappresentanti regionali;
  • visite studio a due buone pratiche tra le regioni partner ed una a livello europeo.

Uno specifico programma di capacity building verrà realizzato per ogni contesto locale, e permetterà di massimizzare l’esperienza di apprendimento.

Conoscenze e competenze acquisite dagli enti locali saranno poi messe in pratica nel processo di adozione di nuovi Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima e nell’aggiornamento di quelli già esistenti, mentre le autorità regionali saranno accompagnate nella definizione di una visione energetica regionale al 2050, mettendo in evidenza le principali sfide per l’energia e identificando possibili azioni finanziarie strategiche da implementare.

Risultati attesi

- Creazione di almeno 30 nuove strategie energetiche sostenibili attraverso la redazione e la presentazione di nuovi SECAP (Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima) nell'ambito del Patto dei sindaci;

- aggiornamento di 47 strategie energetiche attraverso l'aggiornamento della SEAP esistente nel quadro dell'iniziativa del Patto dei Sindaci;

- creazione di 6 visioni energetiche regionali al 2050, una in ciascuna regione coinvolta, per promuovere il passaggio verso regioni “low carbon”

- aumento delle competenze/capacità/abilità sulle questioni energetiche da parte di funzionari pubblici regionali (almeno 12) e comunali (almeno 308)

Partners

Sviluppo Marche SpA – Italia

AAMA- Agenzia Andalusa per l’Ambiente e l’Acqua – Spagna

Agenzia di Sviluppo Regionale del Nord Est – Romania

RISE- Istituti di ricerca della Svezia – Svezia

IDA- Agenzia di Sviluppo Istriana – Croazia

BORA 94 - Agenzia di sviluppo della contea di Borsod-Abaúj-Zemplén –  Ungheria

RCM- Regione della Macedonia Centrale  – Grecia

CRES-Centro per le Energie Rinnovabili e il Risparmio Energetico  – Grecia

Area tematica: Ambiente Adattamento Climatico Energia Innovazione Macroregione

Aspetti di interesse: Ambiente, Adattamento Climatico, Energia, Innovazione, Macroregione Adriatico Ionica

Ruolo Svim: Capofila di progetto

Contatti Svim: Lucia Catalani

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.empowering-project.eu/it/

Facebook @empoweringproject2020

Youtube https://www.youtube.com/watch?v=y13GBe2PXuc

Pubblicato in Progetti

Oggi (12 maggio) si è tenuto a Palazzo Leopardi il meeting internazionale per il lancio del progetto europeo coordinato da Svim – agenzia per lo sviluppo della Regione Marche e finanziato dall’Unione Europea. L’obiettivo, migliorare l’efficientamento e la sostenibilità dei piani energetici locali. Numerosi Comuni marchigiani tra i beneficiari dell’iniziativa.


Aiutare le autorità locali nell’individuazione e nell’implementazione di nuove strategie volte a migliorare l’efficientamento dei propri piani energetici muovendosi nella direzione del risparmio, delle fonti rinnovabili e dello sviluppo sostenibile. Questo l’ambizioso obiettivo del progetto europeo Empowering, vincitore di un bando Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione e che vede in veste di coordinatore Svim, l’agenzia per lo sviluppo della Regione Marche, che ha preso il via ad Ancona con un incontro a cui hanno preso parte tutti i partner internazionali coinvolti.
Il meeting è stato aperto dai saluti del presidente dell’Anci Marche Maurizio Mangialardi e dell’Assessore all’Ambiente della Regione Marche Angelo Sciapichetti, che nel corso del suo intervento ha voluto rimarcare come «la nostra regione abbia intrapreso con convinzione da tempo la strada di uno sviluppo energetico sostenibile, e il lancio oggi di questo importante progetto ne è la riprova. L’Unione Europea ha messo questo tema in cima alla sua agenda, mettendo il suo sostegno economico a disposizione delle autorità locali: occorre dunque essere ricettivi e farsi trovare pronti, e per fare questo è di fondamentale importanza il contributo portato da Svim, data la sua competenza ed esperienza acquisite nel campo dell’europrogettazizone».
Nato dall’esperienza pluriennale maturata nell’ambito del partenariato tra le regioni europee coinvolte nello sviluppo di politiche energetiche sostenibili e nel sostegno alle municipalità nella stesura di piani energetici locali, il progetto Empowering vede collaborare al suo interno realtà provenienti da ben sette paesi europei: Spagna, Romania, Svezia, Croazia, Ungheria, Grecia e Italia, rappresentata proprio dalle Marche, a cui sono stati destinati circa 350mila euro dei 1,5 milioni di fondi messi a disposizione dall’Unione Europea. Beneficiari diretti del progetto saranno i numerosi Comuni marchigiani che hanno aderito, o che si apprestano a farlo, all’iniziativa del Patto dei Sindaci per il clima e l’energia promossa da Bruxelles.
Empowering, che si concluderà nel 2019, porta dunque avanti il cammino già intrapreso da Svim con il programma City Sec, incentrato sulla riduzione delle emissioni di CO2 e sul risparmio energetico, che ha dato luogo nelle Marche ad una comunità virtuosa di cui fanno parte 68 Comuni per un totale di oltre 800mila abitanti.

Pubblicato in Notizie

Progetto Alterenergy - Le piccole e medie imprese adriatiche impegnate nei settori del risparmio energetico e delle energie rinnovabili (RES e RUE) in un nuovo percorso di internazionalizzazione.

Svim – Sviluppo Marche Spa - e una delegazione espressa da Confindustria Marche e costituita da 7 aziende marchigiane del settore Energie Rinnovabili, in collaborazione con il partenariato del progetto, hanno partecipato alla fiera "RENEXPO® Balcani occidentali" (Beograd, BelExpocentar, 22 e 23 aprile 2015).

La manifestazione ha prodotto più di 40 tavoli bilaterali tra le imprese e gli investitori per un totale di circa 200 BtoB, con il coinvolgimento di 60 PMI provenienti da Italia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia. L'iniziativa ha offerto la possibilità di definire una vera e propria catena di piccole e medie imprese del settore in Adriatico, attraverso la conoscenza reciproca e lo sviluppo di potenziali partnership, reti commerciali e opportunità di business tra i vari soggetti.

L’iniziativa volta a migliorare la conoscenza dei territori e il potenziale del mercato consente di tracciare le basi per le prospettive future in ottica di opportunità di investimento, collaborazioni e trasferimento tecnologico a livello transnazionale con benefici economici e occupazionali concreti.

La natura sperimentale adottata dalla partnership del Progetto Strategico offre un interessante scenario del mercato dell'energia nell'area adriatica. Le oltre 100 aziende selezionate dal partenariato ALTERENERGY si incontreranno nuovamente a fine giugno 2015, questa volta in Puglia e in un contesto sempre più innovativo per lo scambio delle best practices.

 


Alterenergy Project - Small and medium Adriatic enterprises, engaged in the sectors of energy saving and renewable energy (RES and RUE), meet and set up a system which is leading to a new path of internationalization.

Svim – the Regional Development Agency of Marche Region – and a group of 7 RES and RUE enterprises from Marche, expressed with the partnership of  Confindustria Marche, participated to the International fair RENEXPO® Western Balcans (Beograd, BelExpocentar, 22 - 23 April 2015).

During the event have been more than 40 joint business bilateral tables between enterprises and investors for a total of about 200 BtoB, with the involvement of 60 PMIs from Italy, Albania, Bosnia and Herzegovina, Croatia, Greece, Montenegro, Serbia and Slovenia. The initiative provides for the definition of a real chain of small and medium sector firms in the Adriatic, with tangible economic and employment benefits.

The initiative aimed at improving the mutual knowledge of the involved territories and pave the way for investment opportunities, partnership and technology transfer, provided aside the Business to Business meetings held during the event.

The experimental nature adopted by the  Strategic Project Partnership looks ahead, then, and already provides an interesting scenario of the energy market in the Adriatic area. The more than 100 companies selected by the ALTERENERGY partnership will meet again in late June 2015, this time in Apulia and in an increasingly innovative context for the exchange of best practices.

Pubblicato in Notizie

Il Progetto Strategico ALTERENERGY - grazie ad un partenariato di 18 organizzazioni, regioni, ministeri e agenzie per l'energia appartenenti a tutti i paesi dell'area adriatica - farà parte della fiera "RENEXPO® Balcani occidentali" (Beograd, BelExpocentar, 22 e 23 aprile 2015), il più importante evento sulle rinnovabili in Serbia per gli investitori, decisori, rappresentanti dei ministeri e le autorità comunali, così come gli imprenditori provenienti da settori delle energie rinnovabili.


Svim – Sviluppo Marche Spa - e una delegazione espressa da Confindustria Marche e costituita da 7 aziende marchigiane del settore Energie Rinnovabili, parteciperà all'evento fieristico e alla "focus session" "Il contesto Adriatico per l'internazionalizzazione delle PMI nel settore RES e RUE" (h 10.00 -. 12.00), in rappresentanza delle Marche e in collaborazione con il partenariato del progetto, il Ministero serbo delle Attività estrattive e dell'Energia e il sostegno della Camera di Commercio di Bari e il Dipartimento Internazionalizzazione della Regione Puglia.


A seguito della "focus session" le imprese e gli investitori del settore, provenienti da tutta l'area adriatica, avranno l'opportunità di incontrarsi e dialogare nell'ambito di una BtoB session in cui circa 100 imprese coinvolte potranno accrescere il loro potenziale di internazionalizzazione nei settori dell'energia e l'efficienza energetica e rinnovabili per replicare l'esperienza a Bari ( Regione Puglia, tra maggio e giugno 2015) in occasione di altri incontri dedicati BtoB.


Le due sessioni di incontri BtoB, in programma in Serbia e in Puglia, mirano a sviluppare un mercato Adriatico di tecnologie, prodotti e servizi per il settore RES / RUE, coinvolgendo le piccole e medie imprese provenienti dai seguenti Paesi: Italia (Abruzzo, Emilia Romagna , Marche, Molise, Puglia, Veneto Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia), Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia, Slovenia. L'ambizione è quella di creare "gruppi energetici dell'Adriatico", sostenendo in tal modo un buon ritorno in termini di economia e occupazione.


Durante RENEXPO, sarà presente anche uno stand ALTERENERGY, punto in cui i partner del progetto presenteranno la comunità adriatica delle energie rinnovabili creata nell'ambito del Progetto Strategico - finanziato dal programma Transfrontaliero Adriatico IPA per il periodo 2007-2013
Con 12,5 milioni di budget complessivo di Euro, il Progetto Strategico ALTERENERGY mira a contribuire agli obiettivi dell'Unione europea in materia di clima ed energia "20-20-20", attraverso la promozione dell'energia sostenibile nei piccoli comuni dell'Adriatico, migliorando la loro capacità di pianificare e gestire azioni integrate di risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Pubblicato in Notizie
Giovedì, 23 Ottobre 2014 00:00

Alterenergy

Il progetto ALTERENERGY  contribuisce al raggiungimento degli obiettivi di politica energetica europei promuovendo lo sviluppo di una comunità Adriatica sostenibile.

Cerca Progetti